Dove andremo in vacanza la prossima estate? Davvero riusciremo ad andare in vacanza? Difficile prevedere lunghi e avventurosi viaggi oltre confine, e poi lo stesso Consiglio federale lo ha detto a chiare lettere: «Meglio rimanere in Svizzera». Cambierà allora il nostro modo di vivere le eventuali ferie estive. Cambierà anche l’approccio degli stessi enti turistici, oltre che delle singole strutture, nei confronti dei possibili clienti. Minore, di gran lunga - molto dipenderà dalle decisioni sulle frontiere, ma non solo -, sarà la quota della clientela straniera: sarà una corsa ai turisti indigeni.

Le previsioni sono severeMa partiamo da quello che suona come un avvertimento. Véronique Kanel, portavoce di Svizzera Turismo, ci spiega: «Il turismo svizzero soffrirà ancora a lungo degli effetti...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1