Alla nascita di un figlio, ai padri deve essere garantito un congedo di due settimane durante il quale devono ricevere l’80% del salario. È quanto auspica il Consiglio degli Stati, che con 26 voti contro 16, ha approvato un controprogetto indiretto all’iniziativa popolare «Per un congedo di paternità ragionevole – a favore di tutta la famiglia», che chiede quattro settimane di assenza remunerata per i neopapà. I promotori dell’iniziativa si dicono soddisfatti del fatto che il Parlamento abbia compiuto «un primo passo nella giusta direzione». Per loro ad ogni modo non c’è nessuna ragione per ritirare l’iniziativa.

In Svizzera, il diritto federale non disciplina, al contrario del congedo maternità, alcun diritto a un congedo per chi è appena diventato papà. Alla nascita di un figlio, un padre...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1