La storia dell’umanità è segnata dall’insorgere di drammatiche epidemie. Oggi viviamo un’emergenza che mai avremmo immaginato di dover vivere con le tragedie, il dolore, le paure e anche le restrizioni che stravolgono la quotidianità. Il nostro Paese è già passato attraverso dure prove come questa. Accadde un secolo fa, lo sappiamo. La Grande guerra era sul punto di concludersi dopo quattro anni di combattimenti e milioni di vittime. La dissoluzione degli imperi (tedesco, austro-ungarico, ottomano, russo) era dietro l’angolo a beneficio dei nuovi Stati europei. Alla disgrazia bellica si aggiunse quella sanitaria, per di più all’inizio di una fase socialmente travagliatissima dopo la Rivoluzione d’ottobre e l’affermarsi del totalitarismo marxista-leninista. Il Corriere del Ticino fu testimone...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1