Una squadra di agenti speciali per i giovani criminali

Ticino

Aumentano i minori vittime di abusi o che commettono un reato - Marco Mombelli: «È in arrivo una task force della polizia cantonale»

Una squadra di agenti speciali per i giovani criminali
Video e violenza. (Foto Archivio CdT)

Una squadra di agenti speciali per i giovani criminali

Video e violenza. (Foto Archivio CdT)

In Ticino sempre più bambini sono autori di crimini e reati. Allo stesso tempo non passa settimana senza che la cronaca riporti di un nuovo caso di abusi sui minori. In questo contesto, la polizia cantonale ha deciso di mettere in campo una speciale task force di inquirenti che – sotto il nome di Gruppo Minori – si occuperà dei casi che vedono coinvolti i più giovani. Siano essi vittime o autori di reati. E proprio in questi mesi gli agenti stanno seguendo la formazione per poi essere operativi da aprile. Ne abbiamo parlato con Marco Mombelli, commissario della Sezione reati contro l’integrità delle persone.Da dove nasce il bisogno di creare questa task force?«Il Codice di procedura penale impone una preparazione specifica degli inquirenti che si occupano di interrogare i minori vittime di...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1
  • 1