Il toccasana

All’aperto in autunno
Mente e corpo al top

All’aperto in autunno <br />Mente e corpo al top
Una bella camminata scaccia i brutti pensieri, fa bene all’organismo e può anche tramutarsi in un hob-by gustoso

All’aperto in autunno
Mente e corpo al top

Una bella camminata scaccia i brutti pensieri, fa bene all’organismo e può anche tramutarsi in un hob-by gustoso

L’aria comincia a diventare frizzante, ma tra metà mattino e primo pomeriggio le temperature miti permettono di dedicarsi a un po’ di attività fisica. Non serve andare di corsa: basta anche solo una camminata per vivere l’autunno nel migliore dei modi. Al pari della primavera, la natura è più che mai suggestiva, con colori e profumi unici: basti pensare al foliage e alla caratteristica umidità presente nell’aria.

Loading the player...
GUARDA IL VIDEO! — Camminate all’aperto... e lo stress è alle spalle

L’autunno, in particolare, è uno dei momenti migliori per il trekking (non troppo impegnativo) e per il nordic walking. Attività che, come è noto, fanno bene al corpo e alla mente. Parchi e boschi abbondano nelle vicinanze e l’effetto della natura sulla psiche è risaputo: camminare tra alberi, prati e sentieri coperti di foglie è un’esperienza paragonabile a una calda coperta sulle spalle.

Arancione, rosso, ocra, senape: le tonalità dell’autunno sono malinconiche e allo stesso tempo energiche. Quasi come i raggi solari che filtrano dai rami più bassi. Così l’umore fa un balzo verso l’alto e si torna a casa più carichi e appagati. Il clima d’altronde è ideale anche per le lunghe scarpinate e i luoghi più frequentati durante bella stagione sono ora meno affollati. In certi casi, come in montagna o negli spazi verdi lungo i laghi, regnano pace e tranquillità.

Va da sé che anche il corpo ringrazia: una passeggiata di almeno 30 minuti, considerati alcuni saliscendi, brucia fino a 250-300 chilocalorie. A ciò si deve aggiungere l’effetto indiretto dell’attività outdoor: ovvero combattere pigrizia e sedentarietà impiegando in maniera produttiva il proprio tempo libero. Stanchezza mentale e malumore si vincono anche così, nonostante possa sembrare un paradosso.

Coloro che aspirano a raggiungere un obiettivo concreto, inoltre, possono dotarsi di uno smartwatch per contare passi, calorie bruciate e distanza percorsa. Altri ancora possono abbinare attività fisica e gastronomia: la raccolta dei funghi è una delle attività più appaganti in autunno. Ecco allora che è possibile svolgere un corso con guida specializzata per poi programmare uscite in autonomia. Quanto ai consigli, per le camminate in luoghi montani non si può prescindere da scarpe da trekking, da una giacca a vento e da più strati di abbigliamento. Per tutti, anche per i camminatori cittadini, è consigliabile una sciarpa-scaldacollo e un berretto, oltre a una piccola borraccia con acqua fresca.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Benessere
  • 1