Movimento

Allenamenti efficaci
a prova di bufale

Allenamenti efficaci <br />a prova di bufale
Dagli integratori di proteine alla rinuncia della colazione, ecco i falsi miti da combattere per continuare a rimanere in forma

Allenamenti efficaci
a prova di bufale

Dagli integratori di proteine alla rinuncia della colazione, ecco i falsi miti da combattere per continuare a rimanere in forma

Le fake news permeano ormai ogni aspetto della nostra vita quotidiana, dalla politica alla scienza, dall’economia al benessere. Le bufale che ruotano attorno al mondo del fitness e della palestra rischiano di ostacolare i nostri sforzi per perdere peso o, peggio ancora, possono avere effetti negativi sulla salute del nostro organismo. Per liberare il campo da notizie false e allenarsi in modo efficace, è importante seguire i consigli degli esperti e imparare a riconoscere gli errori che circolano sui social network.

Non è ad esempio detto che il miglior modo per reintegrare i liquidi persi durante l’allenamento sia ricorrere agli energy drink. Solo se lo sport praticato rasenta l’agonismo, o ci sono chiare prescrizioni mediche, è necessario utilizzare integratori specifici. Nel resto dei casi queste bevande potrebbero essere non solo inutili ma anche dannose per la dieta, soprattutto se contengono grandi quantità di zuccheri. Occhio quindi a leggere le etichette prima di bere indiscriminatamente.

Una serie di falsi miti riguardano poi le tecniche più efficaci per dimagrire. Fare tanta attività cardiovascolare, ad esempio, non è l’unico modo per perdere peso. Se è vero che aiuta a bruciare grandi quantità di calore, da sola rischia di non essere sufficiente. Alla corsa o alla bicicletta è importante abbinare sessioni di peso per sostituire la massa grassa con quella muscolare. Solo la giusta combinazione di attività cardio, pesi e alimentazione garantisce il raggiungimento dell’obiettivo. Mai dimenticare, inoltre, di dedicare del tempo al riscaldamento per preparare la muscolatura all’attività e allo stretching per defaticare e allungare le fibre.

Anche saltare la colazione per iniziare subito a fare palestra è una scelta soggettiva che non assicura automaticamente risultati ottimali. Secondo alcuni esperti, è opportuno fare rifornimento di energia un’ora e mezza prima di cominciare a fare sport. L’equazione tra attività sportiva e libertà di fare abbuffate non regge. Se le calorie ingerite sono uguali a quelle bruciate non si calerà di un grammo. Ma a fare la differenza è anche la qualità del cibo consumato: quello spazzatura rischia di aumentare la massa grassa anche se la bilancia non si muove. È bene ricordare che aumentare l’apporto di proteine è importante per gli atleti durante la preparazione delle gare. Per chi non aspira all’agonismo può essere sufficiente un’alimentazione varia, che rispetti il giusto quantitativo da 0,8 a 1,1 grammi di proteine per chilo corporeo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Benessere
  • 1