I consigli

Attenuare le occhiaie
per uno sguardo sano

Attenuare le occhiaie <br />per uno sguardo sano
Sono numerosi gli accorgimenti naturali per attenuare la tipica sfumatura scura che colpisce la parte inferiore dei nostri occhi

Attenuare le occhiaie
per uno sguardo sano

Sono numerosi gli accorgimenti naturali per attenuare la tipica sfumatura scura che colpisce la parte inferiore dei nostri occhi

Lo sguardo è una parte fondamentale del viso, un biglietto da visita che ci aiuta a comunicare con gli altri, molto di più di quanto si possa fare con le sole parole. Ecco perché—spesso—è valorizzato con il trucco, che permette di mettere in maggiore evidenza gli occhi. Ma, a causa della stanchezza, può succedere che, prima ancora del colore delle iridi o dell’intensità dello sguardo, vengano notate le occhiaie (dette anche borse, calamari, orbite o cerchi), ovvero quei segni scuri, accompagnati da gonfiore, che caratterizzano la zona suboculare. Se è vero che non si tratta di un problema medico ma semplicemente estetico, è altrettanto vero il fatto che sia un inestetismo fastidioso: d’altronde, anche da uno sguardo rilassato e luminoso passa una buona immagine di sé stessi. Ecco allora che sapere meglio cosa sono e come trattare le occhiaie diventa importante per attenuarne i segni.

Innanzitutto, chiariamo cosa sono le occhiaie e perché si forma quella loro tipica sfumatura. La pelle nella zona sotto gli occhi è particolarmente sottile, soggetta a lenta circolazione e costantemente esposta agli agenti esterni, condizioni che rendono quest’area il terreno ideale di rigonfiamenti, zampe di gallina e chiazze. In particolare, i motivi dell’alterazione di colore sono riconducibili a diversi fattori, come una dilatazione dei vasi capillari o un accumulo di emosiderina (un composto ferro-proteico che interviene in seguito alla rottura di piccoli vasi capillari). Insomma, se al risveglio le occhiaie sono molto cariche, il principale responsabile è il sangue. Mentre dormiamo, infatti, una grande quantità di sangue confluisce verso la testa, provocando un ispessimento dei capillari proprio nella zona del contorno occhi.

Prendersi cura delle occhiaie passa da una scrupolosa attenzione alla routine alimentare, cosmetica e ritagliandosi il giusto spazio per il riposo. Moderare il consumo di alcolici e superalcolici e rinunciare ai vizi è fondamentale, così come dormire a sufficienza; gli specialisti consigliano non meno di sette ore per notte. Durante il sonno, poi, anche la posizione può fare la differenza: un cuscino appena rialzato, infatti, favorisce la microcircolazione e contrasta il ristagno linfatico.

Ancora prima di quelli cosmetici, i rimedi naturali sono altamente consigliati perché potenti nell’attenuare gonfiori e macchie. I classici impacchi di camomilla fredda, per esempio, contengono bisabololo che, a contatto con il contorno occhi, funge da vasocostrittore, con un immediato effetto appianante. Ottime sono anche la vitamina C e la vitamina K, i cui estratti vegetali migliorano il microcircolo e ossigenano i tessuti. Infine, quando ci si prende cura della pelle bisognerebbe sempre ricordarsi di non sfregare l’area suboculare, ma tamponarla delicatamente con i polpastrelli e renderla più elastica con una buona crema idratante.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Benessere
  • 1