Sicurezza

Dilemma mascherine:
quando vanno usate

Dilemma mascherine: <br />quando vanno usate
Questi dispositivi permettono soprattutto di evitare la propagazione degli agenti infettivi verso le altre persone. Va prestata grande attenzione a come vengono indossati

Dilemma mascherine:
quando vanno usate

Questi dispositivi permettono soprattutto di evitare la propagazione degli agenti infettivi verso le altre persone. Va prestata grande attenzione a come vengono indossati

Dilemma mascherine: <br />quando vanno usate
Le mascherine devono affiancarsi a comportamenti virtuosi, come lavarsi le mani

Dilemma mascherine:
quando vanno usate

Le mascherine devono affiancarsi a comportamenti virtuosi, come lavarsi le mani

Mascherine: sì o no? È uno dei grandi dilemmi in questi giorni caratterizzati dalla pandemia di coronavirus. Sono infatti in molti a domandarsi quanto sia utile indossarle e se proteggono o meno dal contagio. Si sta parlando, è bene sottolinearlo, di quelle igieniche, denominate anche chirurgiche di tipo II o IIR.

Prima di tutto bisogna chiarire che la funzione principale di queste mascherine è di evitare la propagazione degli agenti infettivi in chi ci sta attorno. Per tale motivo l’Organizzazione mondiale della sanità raccomanda di portarle solo se si risulta positivi al virus, se si manifestano i sintomi tipici della malattia (come tosse e starnuti) oppure se ci si prende cura di qualcuno potenzialmente infetto.

Attenzione, poi, alle trappole psicologiche. Portare la mascherina può dare un senso di falsa sicurezza: il rischio è di abbassare le proprie difese, trascurando gli altri comportamenti – considerati essenziali – per evitare il contagio. I gesti davvero fondamentali per proteggersi raccomandati dall’Ufficio federale della sanità pubblica, infatti, sono tenere le distanze, lavarsi accuratamente le mani, tossire e starnutire in un fazzoletto o nella piega del gomito e limitare i contatti sociali restando, per quanto possibile, nella propria abitazione.

Non bisogna poi cascare nei falsi miti: indossare più mascherine sovrapposte non ne accresce l’utilità. Anzi è uno spreco, in un momento in cui questi accessori risultano sempre più importanti. Inoltre gli esperti consigliano di non puntare sul fai da te, con modelli prodotti in casa a partire da pezzi di stoffa o da garze. La loro capacità protettiva, infatti, non è ancora ben conosciuta e quindi il rischio rimane.

Inoltre, portare la mascherina non basta. Bisogna anche saperla mettere in modo corretto. Come suggerisce l’Ufficio federale della sanità pubblica, occorre far sì che questo accessorio copra adeguatamente sia il naso che la bocca, riducendo tutti gli spazi che si creano tra il volto e la mascherina stessa. Inoltre, si raccomanda di evitare di toccarla durante l’utilizzo. Lo stesso vale anche dopo averla impiegata: se si entra in contatto con una mascherina usata (magari quando la si leva) il consiglio è di lavarsi accuratamente le mani con acqua e sapone o, se ciò non fosse possibile, con una salviettina. Infine si suggerisce di sostituire la mascherina con una nuova quando risulta particolarmente umida.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Benessere
  • 1