Consigli

Frullati vitaminici:
quali sono i vantaggi?

Frullati vitaminici: <br />quali sono i vantaggi?
Un modo delizioso e salutare di consumare frutta e verdura di stagione, adatto davvero a tutti, dai grandi ai più piccini. Ecco cosa tenere a mente quando si accende il frullatore.

Frullati vitaminici:
quali sono i vantaggi?

Un modo delizioso e salutare di consumare frutta e verdura di stagione, adatto davvero a tutti, dai grandi ai più piccini. Ecco cosa tenere a mente quando si accende il frullatore.

Dopo un’impegnativa sessione di allenamento in palestra, non c’è nulla di più rigenerante del reintegrare i nutrienti persi per via dello sforzo intenso. Per farlo in maniera equilibrata e salutare, vengono in nostro aiuto frutta e verdura che, con le vitamine e i minerali in esse contenuti, sanno ridare la giusta energia all’organismo senza appesantire. Se poi si riesce a creare la combinazione perfetta fra i sapori dei vari ortaggi di stagione, ci si può rinfrescare con un frullato reso cremoso dall’aggiunta di yogurt o latte, vaccino o vegetale. Si tratta del modo preferito di molti di reintegrare i minerali persi o, più semplicemente, di godersi una merenda in tutta salute, e le ragioni sono molte.

Innanzitutto, i frullati – chiamati smoothies quando non contengono latte vaccino - sono adatti davvero a tutti, perfino ai più piccoli che hanno qualche difficoltà ad accettare broccoli e spinaci nel piatto. Si può coinvolgere i piccoli scettici durante la preparazione del frullato rendendo il tutto un momento di gioco. Fare uno smoothie, poi, è molto semplice: basta tagliare frutta e verdura a pezzetti e mettere il tutto nel frullatore per qualche minuto assieme a latte vegetale o yogurt e, magari, con l’aggiunta di un cucchiaino di miele che dia un po’ di dolcezza in più. Scegliere i giusti abbinamenti di colori e sapori che invoglino il bambino ad approcciarsi al mondo dei vegetali sarà, così, più semplice. Anche chi segue una dieta vegana può beneficiare delle molte proprietà di questi frullati vitaminici, così come gli intolleranti al lattosio: basterà, infatti, sostituire i latticini tradizionali con bevande di origine vegetale come quelle prodotte da riso, soia, cocco o mandorle.

I vantaggi di consumare frutta e verdura frullate sono molti: innanzitutto, generalmente si tende a consumare ortaggi singoli nell’arco della giornata. Lo stratagemma dello smoothie, invece, consente di creare il proprio mix vegetale su misura così da reintegrare un maggior numero di sostanze utili all’organismo, soprattutto nel periodo caldo, in una volta sola. In più, grazie ai frullati si può incrementare sensibilmente il proprio consumo di acqua. Attenzione, però: frullare gli ortaggi porta a diminuirne il contenuto di fibre, utili a mantenere attiva la funzione intestinale. Per ridurre questo inconveniente, è bene non togliere la buccia da frutta e verdura e, quando possibile, reintegrare le fibre aggiungendo al proprio frullato dei fiocchi di avena.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Benessere
  • 1
  • 2
    Relax

    A cosa fare attenzione
    se si parla di sauna

    Un trattamento fra i più apprezzati per migliorare la salute della pelle e raggiungere uno stato di totale rilassatezza. Quali sono, però, le precauzioni da prendere prima di sottoporvisi?

  • 3
  • 4
    Patologie silenziose

    Quando il cuore
    entra nella terza età

    Con il passare del tempo si è più soggetti a patologie cardiache, come le malattie valvolari. Per fortuna l’attività fisica può aiutare.

  • 5
    Vista

    Fatica da schermo:
    riposare gli occhi

    Un disturbo che riguarda soprattutto chi usa il computer per lavoro. Ma qualche piccola accortezza quotidiana permette di evitare i sintomi più fastidiosi.

  • 1