Alimentazione

Frutta, verdura e cerali
per prevenire il diabete

Frutta, verdura e cerali <br />per prevenire il diabete
Salute - Una dieta sana ed equilibrata riduce il rischio di ammalarsi della patologia di tipo 2 del 50%: per ottenere i benefici, bastano piccole quantità

Frutta, verdura e cerali
per prevenire il diabete

Salute - Una dieta sana ed equilibrata riduce il rischio di ammalarsi della patologia di tipo 2 del 50%: per ottenere i benefici, bastano piccole quantità

Il diabete è una malattia insidiosa e diffusa: in Svizzera sono circa mezzo milione le persone che ne soffrono. Nel mondo, invece, sono più di 425. I numeri sono destinati a crescere: secondo la Federazione internazionale del diabete, nel giro di 25 anni i pazienti diabetici saranno oltre 600 milioni. A rendere la situazione ancor più allarmante è che la metà delle persone non sa di essere affetta dalla patologia. Eppure bastano alcune semplici accortezze per ridurre il rischio di contrarre la malattia, a partire dall’alimentazione. È questo il risultato al quale sono giunti due studi recentemente pubblicati sul British Medical Journal.

Un’alimentazione ricca di frutta e verdura riduce il rischio di ammalarsi di diabete 2 del 50%: per avere un calo del 25% bastano piccole quantità, appena 66 grammi secondo i ricercatori (circa mezza mela). Effetti benefici simili riguardano, poi, i cereali integrali: una dieta quotidiana che preveda l’assunzione di questi alimenti è legata a una riduzione della probabilità del 29%.

Il primo studio, effettuato nell’ambito del progetto europeo di ricerca European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition (EPIC)-InterAct, ha coinvolto poco meno di 23mila soggetti, per un periodo di osservazione di dieci anni, nel corso dei quali circa 10mila persone hanno sviluppato il diabete di tipo 2. I ricercatori hanno notato che la malattia era meno frequente tra i soggetti che avevano livelli più alti di vitamina C e caroteinoidi, segno di un consumo regolare di frutta e verdura. Il risultato dello studio è innovativo perché per la prima volta gli scienziati hanno «misurato» la dieta delle persone coinvolte usando un criterio oggettivo (la concentrazione di vitamine nel sangue), invece di questionari auto-compilati.

Al secondo studio, condotto dai ricercatori dell’Università di Harvard, ha partecipato un campione di circa 160mila donne e 37mila uomini: i soggetti sono stati monitorati per 24 anni. Gli scienziati hanno scoperto che consumare regolarmente cereali integrali riduce il rischio di contrarre il diabete del 29%. Per ottenere questi vantaggi, non servono grandi quantità: basta anche un solo prodotto integrale, come il pane della colazione.

Entrambe le ricerche sottolineano, però, che maggiore è la «dose» di frutta, verdura e cereali integrali che si consuma, minore è la probabilità di sviluppare il diabete.

Ma per chi non avesse dimestichezza con questi alimenti c’è una buona notizia: è sufficiente incrementare anche di poco il proprio consumo giornaliero per ridurre già considerevolmente il rischio di contrarre la malattia.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Benessere
  • 1
  • 2
    Il consiglio

    Prurito del fantino:
    cause e rimedi

    La «tinea cruris» colpisce soprattutto l’interno coscia. Per correggere il problema, occorre prestare attenzione all’igiene e asciugare bene la zona

  • 3
    La filosofia

    Grazie al feng shui
    una casa in armonia

    L’antica pratica di origine orientale aiuta a organizzare gli spazi della propria abitazione, mettendo in primo piano il benessere di chi ci vive, sia a livello fisico sia psichico, strizzando l’occhio alla psicologia e all’astrologia ma senza nessuna conferma scientifica

  • 4
    La ricerca

    Sposarsi fa bene
    anche al corpo

    Il matrimonio è un evento che incide profondamente sulla vita di una persona. Ma pochi sanno che ha un impatto importante sulla salute e sul benessere

  • 5
  • 1