La tendenza

Geografia dell’obesità:
l’evoluzione recente

Geografia dell’obesità: <br />l’evoluzione recente
Sono soprattutto le zone rurali a registrare un aumento marcato dell’indice di massa corporea, il BMI

Geografia dell’obesità:
l’evoluzione recente

Sono soprattutto le zone rurali a registrare un aumento marcato dell’indice di massa corporea, il BMI

La diffusione dell’obesità nel mondo sta modificando il suo assetto: la sua geografia, infatti, è liquida e cambia con il variare dello stile di vita delle persone, con l’evolversi delle tecnologie e con l’aumentare della globalizzazione. Ne è convinto un team di mille ricercatori della NCD Risk Factor Collaboration, impegnati in uno studio diretto da Majid Ezzati dell’Imperial College di Londra e pubblicato su Nature.

Loading the player...
GUARDA IL VIDEO — Quando il problema è il peso

L’indice di massa corporea, conosciuto nella sua forma abbreviata BMI, è stato il valore preso in esame dall’indagine. Con questo termine si indica il rapporto tra il peso e l’altezza - al quadrato - di una persona: se il numero che ne deriva è compreso tra 19 e 24 il soggetto in questione può considerarsi normopeso, se invece oscilla tra 25 e 30 è necessario parlare di sovrappeso. Oltre i 30 si segnala una condizione di obesità.

Lo studio ha analizzato questo valore per un lasso di tempo piuttosto ampio, dal 1985 al 2017, coinvolgendo più di 110 milioni di persone, maschi e femmine, localizzate in 200 diversi Paesi. In linea generale, la tendenza è stata quella dell’aumento di peso. Il BMI è infatti cresciuto in media di circa 2 punti in entrambi i sessi: in altre parole questo significa che l’ago della bilancia ha segnato un rialzo di circa cinque-sei chilogrammi in più rispetto al pre-1985.

Geografia dell’obesità: <br />l’evoluzione recente

Ad aver evidenziato un aumento di peso più marcato sono state le aree di campagna: in particolare ad aver fatto registrare le punte più elevate, per quanto riguarda la sfera femminile, sono stati l’Egitto e l’Honduras. Nelle aree rurali di questi territori il BMI ha raggiunto un aumento pari a cinque punti. Tra gli uomini, un forte aumento di peso è stato riscontrato in Perù, Cina, Stati Uniti.

Ma quali sono le ragioni che stanno alla base di questa crescita dei livelli di obesità? I motivi sarebbero da ricercare, in primis, nell’aumento dei redditi, oltre che nell’efficientamento delle infrastrutture: due fattori che hanno da una parte portato con sé un miglioramento dello stato di salute e di benessere delle persone e, dall’altra, un maggiore utilizzo dell’automobile per gli spostamenti. Questi cambiamenti hanno condotto inoltre ad una minore spesa energetica: l’aumento del peso, dunque, non stupisce e si configura come una conseguenza naturale.

A ciò si aggiunge anche la tendenza all’acquisto di cibo in grandi quantità, senza prestare troppa attenzione alla qualità stessa degli alimenti. In queste zone rurali, inoltre, molto spesso non si individuano molte strutture dedicate al tempo libero e allo sport: anche l’attività fisica, dunque, risulta messa in secondo piano.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Benessere
  • 1