Abbronzatura

Largo agli alimenti
amici della tintarella

Largo agli alimenti <br />amici della tintarella
Nel carrello della spesa verdura, frutti e pesci capaci di stimolare la produzione di melanina e, allo stesso tempo, proteggere la pelle dalla radiazioni ultraviolette

Largo agli alimenti
amici della tintarella

Nel carrello della spesa verdura, frutti e pesci capaci di stimolare la produzione di melanina e, allo stesso tempo, proteggere la pelle dalla radiazioni ultraviolette

Non solo relax, ma anche abbronzatura: durante le vacanze estive sono tantissime le persone che ne approfittano per dedicarsi alla tintarella. Gli ingredienti per un colorito perfetto e sano? Sole, naturalmente, ma anche qualche attenzione. Se trovare la crema solare più idonea al proprio fototipo ed evitare di esporsi nelle ore centrali della giornata è fondamentale per non scottarsi e per non incappare in problemi cutanei, riservare un’attenzione maggiore a quello che si porta in tavola nei mesi estivi può essere un valido aiuto. Sì, perché alcuni alimenti sono un vero toccasana per l’abbronzatura, grazie alla loro capacità di stimolare la produzione di melanina e, allo stesso tempo, per via della presenza di antiossidanti, vitamine e carotenoidi, che riescono a proteggere la pelle dalle radiazioni ultraviolette.

Il vantaggio di questi alimenti? Sono perlopiù facili da trovare e gustosi. La lista dei cibi amici della tintarella comprende infatti i pomodori, specialmente quelli maturi, che allontanano i rischi del foto-invecchiamento e, grazie alla presenza di vitamina A, regolano la permeabilità della pelle. Largo anche alle carote: il beta-carotene contenuto in questa verdura ha infatti un’intensa azione fotoprotettiva. Il consiglio in più? Consumarle preferibilmente cotte, poiché in questo modo i carotenoidi vengono assimilati meglio dall’organismo. Un’altra ottima fonte di beta-carotene sono poi i peperoni, quelli rossi in particolare. Da non dimenticare anche il fatto che sono ricchissimi di vitamina C e A, la cui azione combatte l’invecchiamento cellulare.

Passando alla frutta, si può puntare sull’anguria, ricca di licopene e per questo un’ottima difesa contro l’invecchiamento della pelle dovuto all’esposizione ai raggi solari. Consumarla almeno una volta a settimana permetterà di fare un vero e proprio pieno di sostanze antiossidanti.

Ricche di carotenoidi e vitamina C, e quindi capaci di potenziare l’effetto della melanina, sono anche le albicocche, mentre le more – un serbatoio di flavonoidi come catechine, tannini e quercetina – proteggono la pelle dai raggi UV.

Nel carrello della spesa amico dell’abbronzatura dovrebbero poi trovare posto anche tè verde, curcuma, uova e basilico. Infine, scegliere il pesce permette di mangiare sano, leggero e di ottimizzare gli effetti dell’esposizione al sole. Tra le varietà maggiormente ricche di Omega 3, elemento fondamentale per la creazione del film lipidico che protegge la pelle, ci sono il pesce azzurro e il salmone.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Benessere
  • 1