L’abitudine

Occhi sempre in salute:
il segreto è in tavola

Occhi sempre in salute: <br />il segreto è in tavola
Assumere adeguate quantità di vitamine e sostanze nutritive è essenziale per la nostra vista: ecco dove trovarle

Occhi sempre in salute:
il segreto è in tavola

Assumere adeguate quantità di vitamine e sostanze nutritive è essenziale per la nostra vista: ecco dove trovarle

«Siamo quello che mangiamo» dichiarava il filosofo tedesco Ludwig Feuerbach. Un’affermazione che rende l’idea di quanto l’alimentazione possa incidere sulla salute dell’uomo. Alimenti ricchi di carotenoidi come Luteina e Zeaxantina potrebbero essere essenziali per migliorare il benessere dei nostri occhi. Consumare vegetali come spinaci, rucola, basilico e broccoli – proprio per questo – potrebbe risultare un vero toccasana per allontanare il rischio di una degenerazione legata all’invecchiamento.

Pure le vitamine che consumiamo sembra siano cruciali per tutelare la vista, anche con il passare degli anni. La vitamina E, ad esempio, parrebbe una vera amica degli occhi perché ridurrebbe sensibilmente il rischio di opacizzazione del cristallino e proteggerebbe il nervo ottico dall’insorgenza di alcune patologie quali il glaucoma. Dove trovarla? Certamente nell’olio d’oliva e in quello di semi, specie se utilizzati a crudo, e nella frutta secca. Noci, mandorle e nocciole ne sono ricche.

Gli antiossidanti potrebbero essere essenziali nel combattere l’invecchiamento precoce delle cellule. Ecco perché la vitamina C, che ne contiene in grande quantità, potrebbe rivelarsi un alleato prezioso. Kiwi, agrumi, fragole, ma anche peperoni, peperoncini, rucola, lattuga e spinaci: trovarla sulla tavola non è affatto difficile. Per i più scettici, basti pensare che uno studio australiano del Westmead Institute for Medical Research di Sidney ha dimostrato che mangiare una o più arance al giorno può ridurre il rischio di degenerazione maculare del 60%.

Avere una buona visibilità anche di notte è stato fondamentale, dal punto di vista evolutivo, per l’uomo. Mantenere questa capacità in salute sembrerebbe semplice e alla portata di tutti: sembra bastasse assumere dosi adeguate di vitamina A. Per trovare questo oligoalimento bisognerebbe consumare alimenti di origine animale, come latte, formaggio, ma anche fegato, frattaglie, uova e pesce. Anche per i vegetariani, in ogni caso, l’abbondanza è assicurata. Carote, zucca, peperoni, pesche e albicocche ne sono ricchissimi.

Tra i disturbi più fastidiosi, quando si parla di oculistica, è impossibile non citare congiuntivite e cataratta. Per prevenirli un aiuto ci potrebbe arrivare da cereali integrali, lievito, legumi e uova.

Ultime due sostanze da portare sulla propria tavola sono gli omega 3 e gli antociani. I primi contribuirebbero a mantenere in salute le cellule della retina e del nervo ottico, difendendo la vista da degenerazioni tipiche dell’età. Assumerli è più che mai un piacere, considerando che abbondano nel pesce azzurro e nel salmone. Per quanto riguarda gli antociani, invece, la parola d’ordine è il colore viola. Mirtilli, uva nera, prugne, melanzane e ciliegie ne sono ricche. Oltre ad essere alimenti leggeri, sembrerebbero in grado di migliorare la circolazione sanguigna, garantendo benefici non solo in ambito oculistico, ma a 360 gradi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Benessere
  • 1