Salute

Perché capita di sudare
nelle ore notturne

Perché capita di sudare <br />nelle ore notturne
Spesso legata alla regolazione della temperatura corporea, questa problematica non è però da sottovalutare.

Perché capita di sudare
nelle ore notturne

Spesso legata alla regolazione della temperatura corporea, questa problematica non è però da sottovalutare.

Sudare di notte è normale: si stima che circa la metà delle persone, nel corso della propria vita, abbia in qualche caso sofferto di questa problematica. I dati però potrebbero essere falsati: essendo un evento sottovalutato e non considerato grave, spesso episodi di questo tipo non vengono nemmeno riportati al proprio medico. Omettendo queste informazioni, i casi non rientrano nelle statistiche. Il fenomeno è in effetti fisiologico: si suda sempre, sia di giorno che di notte, perché è la maniera in cui il nostro organismo regola la propria temperatura. La sudorazione è inoltre fondamentale perché permette di tenere umida l’epidermide e di trasmettere feromoni. Si tratta di una caratteristica tipica delle specie animali, ma propria anche degli esseri umani.

La regolazione della temperatura corporea non è però l’unica causa delle sudorazioni notturne. Ecco perché, se gli episodi persistono, è bene segnalare tutto al proprio medico e valutare se fare ulteriori accertamenti. Potrebbe, ad esempio, trattarsi di iperidrosi, un’eccessiva sudorazione dall’origine non ben identificabile: chi suda molto di giorno continuerebbe semplicemente a farlo anche nelle ore notturne.

Tra le principali cause ci potrebbe poi essere lo stress. In questo caso è facile rendersene conto: se ad esempio si vivono momenti di fatica a causa del lavoro o di altri problemi, il sonno diventa leggero, poco riposante e agitato. Questo perché l’organismo rilascia cortisolo, anche soprannominato «ormone dello stress». Anche gli sbalzi d’umore sono collegati al fenomeno: possono essere causati da stati come la gravidanza, la menopausa o la perimenopausa.

A scatenare le sudorazioni notturne potrebbero essere poi alcune tipologie di medicine. Tra queste soprattutto gli antipiretici, cioè i farmaci che aiutano ad abbassare la febbre. A volte anche gli antidepressivi e i medicinali che contengono ormoni possono provocare questi effetti collaterali. Non sono da sottovalutare eventuali disturbi endocrinologici: in questi casi, le cause scatenati sono spesso il diabete o problemi alla tiroide come l’ipertiroidismo.

Oltre alle origini più comuni, ce ne sono alcune meno frequenti a cui però è importante prestare particolare attenzione, come l’ipertensione arteriosa, l’insufficienza cardiaca o il reflusso gastroesofageo. Nei casi più gravi, le sudorazioni notturne potrebbero infine essere campanelli d’allarme di situazioni ben più serie, come ictus, alcuni tipi di tumori, tubercolosi o altre malattie.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Benessere
  • 1