Salute

Segreti per gambe sane
anche durante l’estate

Segreti per gambe sane <br />anche durante l’estate
I nostri arti inferiori sono particolarmente sollecitati in questo periodo. I rimedi però non mancano, dall’alimentazione sana ai massaggi linfodrenanti.

Segreti per gambe sane
anche durante l’estate

I nostri arti inferiori sono particolarmente sollecitati in questo periodo. I rimedi però non mancano, dall’alimentazione sana ai massaggi linfodrenanti.

L’estate è un periodo molto delicato per le nostre gambe. Il caldo e la fatica, soprattutto dopo una lunga giornata di lavoro, possono infatti avere conseguenze pesanti per gli arti inferiori. Per fortuna sono sufficienti alcuni semplici comportamenti quotidiani per ottenere ben presto benefici sia a livello estetico che per quanto riguarda la salute. È fondamentale innanzitutto riattivare una corretta circolazione sanguigna. Questo è possibile, per esempio, attraverso un’alimentazione sana ed equilibrata. In questo periodo andrebbero mangiate frutta e verdura in quantità, prediligendo i prodotti di stagione. Andrebbe inoltre ridotto il consumo di cibi grassi e di sale, in quanto gli alimenti di questo tipo tendono a favorire la ritenzione idrica. Via libera invece a condimenti naturali come l’olio extravergine d’oliva – meglio se a crudo e comunque in quantità limitate -, il succo di limone e lo zenzero. Un’altra buona abitudine consiste nel camminare ogni giorno per un po’ di tempo a piedi nudi a casa propria: una pratica che ha benefici a qualsiasi età.

Tra i segreti per rivitalizzare le gambe ci sono poi i massaggi linfodrenanti, per i quali è consigliabile affidarsi a un professionista. Anche in questo caso l’obiettivo primario consiste nel migliorare la circolazione sanguigna, grazie all’utilizzo di prodotti dall’azione benefica come gli oli essenziali di menta o di rosmarino, oppure le creme specifiche. Fondamentale, in questo caso, è la costanza: più massaggi vengono fatti e maggiori sono i riscontri positivi, anche nel breve termine. Quando si va a dormire, invece, è buona abitudine mantenere in alto le estremità: per fare questo è sufficiente mettere un cuscino sotto i piedi, in modo tale da ridurre l’affaticamento.

Non bisogna poi dimenticarsi l’importanza dell’attività sportiva. Gli sport e le discipline acquatiche, per esempio, sono un vero toccasana: il nuoto e l’acquagym consentono di esercitarsi sforzando diversi muscoli senza però impattare troppo sul sistema scheletrico. Anche lo yoga e il pilates sono due ottime abitudini, non solo per defaticare le gambe, ma anche per favorire il rilassamento. In alternativa, per riattivare la circolazione, è sufficiente effettuare una breve pedalata in bicicletta, ovviamente senza esagerare con la difficoltà dell’esercizio. Occorre infine prestare attenzione a ciò che si indossa. A meno che non sia necessario, andrebbero infatti evitate le scarpe troppo strette o i tacchi alti: affaticano i piedi e a lungo andare impediscono di avere una postura corretta.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Benessere
  • 1