Proposte

Stare in forma a casa
con questi esercizi

Stare in forma a casa <br />con questi esercizi
Se si ha poco tempo a disposizione e uno spazio sufficientemente ampio, anche la propria abitazione può trasformarsi in un ambiente dove poter fare fitness

Stare in forma a casa
con questi esercizi

Se si ha poco tempo a disposizione e uno spazio sufficientemente ampio, anche la propria abitazione può trasformarsi in un ambiente dove poter fare fitness

Gli amanti del fitness o, semplicemente, le persone che non amano troppo la sedentarietà hanno a disposizione una serie di esercizi da svolgere anche tra le mura domestiche, per tenersi in forma o in movimento. Se svolti con regolarità e nel modo corretto, assicurano buoni risultati anche a chi non è esperto, ma vuole tenere allenati i propri muscoli. Si tratta, infatti, di esercizi a corpo libero che non richiedono sforzi eccessivi né grandi quantità di tempo. Bastano 15 minuti (un minuto a esercizio, con 30 secondi di pausa tra l’uno e l’altro) per terminare la propria attività quotidiana.

Stare in forma a casa <br />con questi esercizi

Per glutei e cosce, impossibile non menzionare lo squat, un grande classico. Basta avere uno spazio in camera o in salotto: per i principianti è opportuno iniziare senza o con pochi pesi. Questo esercizio si svolge tenendo i piedi ben saldi a terra e poco più larghi delle mani, mentre il busto non deve sporgersi in avanti o cedere all’indietro. Oltre allo squat, glutei e gambe possono essere allenati con gli affondi: il ginocchio non deve superare la linea del piede, formando un angolo di 90°.

Loading the player...
GUARDA IL VIDEO — Gli esercizi da fare a casa per restare in forma

Con il cosiddetto «mezzo arco», invece, oltre ai glutei viene sollecitata la schiena. Essendo un esercizio da praticare «in scarico», le ginocchia non vengono sollecitate. L’unica controindicazione è rappresentata dai dolori alla zona cervicale: in questo caso, il consiglio è di non sovraccaricare il collo e limitare l’alzata. Un livello successivo di questo esercizio è invece il «tavolo», poiché aggiunge il carico sulle braccia. Prende il nome dalla posizione che si dovrebbe assumere per più tempo possibile (almeno 30 secondi) e per almeno tre-quattro ripetizioni.

Come non citare, poi, gli addominali. Per alcuni una vera e propria ossessione, per altri una chimera: ma al di là dell’estetica, gli esercizi per gli addominali garantiscono benefici anche per la postura. In questo senso, l’esercizio migliore è il plank frontale, che allena anche le gambe e richiede l’equilibrio di tutto il corpo. L’errore da non commettere è quello di inarcare la schiena. Per gli addominali laterali, invece, si può procedere semplicemente piegandosi su un fianco e poi sull’altro in senso alternato, aiutandosi con dei pesi a seconda del livello.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Benessere
  • 1