L’idea

Arredare green
per un habitat eco

Arredare green <br />per un habitat eco
Una scelta che guarda al futuro e che rende gli spazi abitabili un terreno di sperimentazione per i designer

Arredare green
per un habitat eco

Una scelta che guarda al futuro e che rende gli spazi abitabili un terreno di sperimentazione per i designer

Arredare green <br />per un habitat eco
Un altro aspetto decisivo per chi desidera vivere in una casa eco-friendly è quello del riciclo, all’insegna della “missione” di buttare via il meno possibile

Arredare green
per un habitat eco

Un altro aspetto decisivo per chi desidera vivere in una casa eco-friendly è quello del riciclo, all’insegna della “missione” di buttare via il meno possibile

La nuova tendenza di design è il ritorno alla natura, fatto di arredamento “green” e soluzioni per creare spazi verdi all’interno delle case. Una scelta che guarda al futuro e che rende gli spazi abitabili un terreno di sperimentazione per i designer. Anche l’arredo, dunque, non poteva che adeguarsi alla sempre maggior sensibilità rivolta a temi come il rispetto dell’ambiente e l’ecosostenibilità.

Un nuovo trend

Circondarsi con piante e fiori anche in casa è un’esigenza sempre più forte per chi vive in città. Tra le grigie mura metropolitane, le pareti domestiche prendono forma e si colorano di verde, dando una sensazione di ariosità e di salubrità agli ambienti. Una tendenza che riguarda i maggiori centri europei: a Milano, ad esempio, è diventato celebre il Bosco Verticale, ma sono numerosi anche i tanti cortili nascosti delle vecchie case di ringhiera, che oggi rivelano soluzioni all’avanguardia. Si afferma in questa maniera un nuovo modo di abitare contemporaneo, che trasforma l’appartamento moderno in uno spazio ecocompatibile e rispettoso dell’ambiente.

Il relax

Un’abitazione “verde” che si rispetti necessita di fiori e piante in ogni angolo, ma anche di piccoli orti casalinghi. Coltivare in casa erbe aromatiche, frutta e verdura può essere un ottimo modo anche per risparmiare e gustare prodotti sani e sicuri. L’arredamento “green” si compone però anche di mobili ecologici ed ecosostenibili. È importante quindi optare per la scelta di arredi realizzati con elementi naturali, non nocivi e che vengono prodotti con il minore consumo di energia possibile. In un’ottica eco-friendly il legno occupa il gradino più alto del podio, a condizione che provenga da foreste gestite in modo sostenibile e sia in possesso di certificazione PEFC (europea) o HSH (marchio d’origine del legno svizzero). Un altro materiale amico dell’ambiente, versatile e resistente, è il bambù, molto presente negli spazi di stile asiatico. Gli arredi in vimini rappresentano un’ottima idea per donare alla propria casa un tocco fresco e raffinato. In salotto si può optare per un comodo pouf, elegante e retrò, e per una poltrona in vimini naturale dalla seduta ampia, perfetta per chi predilige lo stile country-chic.

Non si butta nulla

Un altro aspetto decisivo per chi desidera vivere in una casa eco-friendly è quello del riciclo, all’insegna della “missione” di buttare via il meno possibile. Ecco allora che, nel segno dell’impatto zero, un oggetto come una vecchia porta può, se opportunamente sistemato, diventare una tavola da pranzo in stile shabby chic. E chi non possiede la necessaria manualità, può comunque puntare su arredi realizzati in materiale riciclato, ormai venduti in molti negozi.

Librerie e tavolini fatti di cartone

Insospettabilmente resistente e riciclabile al 100%: è il cartone, che si sta affermando come opzione per alcuni tipi di arredo all’insegna del risparmio e del minimo impatto ambientale: dalle librerie ai tavolini, dalle sedie alle decorazioni per le pareti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1