Come fare

Cantina funzionale
con le luci giuste

Cantina funzionale <br />con le luci giuste
Per illuminare al meglio questo spazio è necessario definire l’uso che se ne vuole fare: magazzino, rimessa per i vini o angolo per il fai da te?

Cantina funzionale
con le luci giuste

Per illuminare al meglio questo spazio è necessario definire l’uso che se ne vuole fare: magazzino, rimessa per i vini o angolo per il fai da te?

Oggi chi possiede una cantina può ritenersi davvero fortunato: è infatti uno dei luoghi più versatili della casa, che si presta a diversi utilizzi. Questo, però, dipende da alcune variabili, come la rifinitura degli spazi e l’illuminazione. Il secondo aspetto, in particolare, non è affatto da sottovalutare. Solo poche cantine possono sfruttare la luce solare: in caso contrario è necessario installare delle lampade. Tuttavia, ciò non è così facile come potrebbe sembrare.

Il primo passo è capire qual è il tipo di cantina di cui abbiamo bisogno. Se vogliamo farne un ripostiglio, dove si lasciano le gomme della macchina ed i vecchi mobili, si può inserire soltanto una plafoniera principale per illuminare l’intero ambiente. Poiché le cantine tendono ad avere soffitti bassi e dimensioni limitate, la scelta migliore sarà puntare su un modello che non prende molto spazio.

Se, diversamente, si vuole utilizzare la cantina per conservare il vino, si possono montare dei faretti incassati, provvisti di lampade a basso voltaggio (il loro numero può variare secondo le dimensioni del locale e può essere sufficiente anche usarne solo una). Questi devono essere sistemati con discrezione, evitando di inserirne una quantità eccessiva, perché potrebbero modificare la temperatura della stanza.

Nel caso si volesse ritagliare uno spazio dedicato alla degustazione dei vini, è consigliabile applicare delle luci da direzionare direttamente su tavolini o sulle mensole utilizzate per lo scopo. Potrebbe essere interessante anche valorizzare eventuali pilastri e archi con l’applicazione di alcune file di led, per creare effetti caratteristici e suggestivi.

Una cantina, però, non è solo vino o vecchi mobili: può essere anche uno spazio interessante per poter lavorare al proprio hobby. In questo caso, se si ha la necessità di avere una luce particolare, in grado si assicurare una visibilità maggiore, è necessario scegliere un tipo di luce che non faccia sforzare troppo la vista e che permetta di vedere bene il tavolo da lavoro. Si può anche pensare di installare una striscia led proprio sopra al banco del fai da te, in modo da averlo ben illuminato, senza consumare troppa energia.

Infine, occhio all’umidità, un problema abbastanza diffuso nelle cantine. Anche in questo caso è necessario fare attenzione alla luce giusta. Ad esempio, lampade tecniche e industriali o riflettori si caratterizzano per un’elevata protezione contro l’umidità. Non tutte queste si posso utilizzare come fonte di luce principale, ma possono essere usate come fonte secondaria o come illuminazione «fai da te».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1