Design

Eleganza e funzionalità
nella cucina industriale

Eleganza e funzionalità <br />nella cucina industriale
Ecco qualche consiglio di arredamento per chi sogna una casa in perfetto stile loft newyorchese

Eleganza e funzionalità
nella cucina industriale

Ecco qualche consiglio di arredamento per chi sogna una casa in perfetto stile loft newyorchese

Cuore pulsante della casa, la cucina è uno degli ambienti più vissuti nella quotidianità. Per questo è importante renderlo non solo funzionale ma soprattutto accogliente. Perché allora non rinfrescarne l’arredo, svolgendo qualche lavoretto edilizio al suo interno? Per gli amanti dei grandi loft newyorchesi, una buona soluzione è quella offerta dallo stile industriale, tra i più richiesti del momento.

Lo stile industriale è nato intorno agli anni Ottanta a New York, quando alcuni architetti e designer dell’epoca iniziarono a riconvertire vecchi capannoni ed edifici industriali per uso residenziale. Nacquero così gli ormai famosissimi loft, diventati poi vere e proprie tipologie abitative.

Per quanto nei colori e nelle linee conservino il fascino del passato, le cucine industrial sono estremamente moderne e versatili, adatte a qualsiasi tipo di arredamento. L’ambiente deve essere spazioso e luminoso, per questo è meglio optare per banconi e carrelli su ruote, tavoli a cavalletto, così come mensole e scaffali a giorno: oggetti immancabili in cucine di questo genere. I sistemi di illuminazione devono fondersi con l’ambiente: è possibile scegliere di riconvertire vecchie condutture in lampadari oppure optare per creazioni di design ispirate a vecchi oggetti del passato.

Fra gli elementi chiave nello stile industriale non deve mai mancare una cappa, installata con tubi e cavi a vista. Anche le pareti devono essere lasciate volutamente rustiche e al naturale, dipinte con vernici e resine a ricreare l’effetto cemento. I pavimenti nelle cucine industrial sono quasi sempre delle superfici importanti e opache: devono catturare lo sguardo, quindi via libera anche a elaborati mosaici e decorazioni. Per quanto riguarda i colori, il grigio e il nero predominano su tutti. Il grigio, in particolare, declinato nelle scure tonalità del ferro e dell’antracite, è la tinta must di questo stile.

Nelle cucine industrial importante è anche la scelta dei materiali. Il legno viene spesso lasciato al naturale per conferire un aspetto rustico a tavoli e mobili, magari in abbinamento a elettrodomestici a vista. Il legno ha il vantaggio di donare all’ambiente calore ed è perfetto per interrompere la freddezza data dal cemento e dal metallo. Quest’ultimo è un altro materiale che non può mancare all’interno delle cucine industrial: lucido, ma preferibilmente brunito, ossidato o spazzolato, è perfetto per scaffalature, mobili, finiture ed elementi strutturali.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1