I vantaggi

Focus riscaldamento:
la guida alla scelta

Focus riscaldamento: <br />la guida alla scelta
Per poter individuare le soluzioni più adatte alla propria abitazione è fondamentale conoscere le differenze tra le serpentine e i termosifoni

Focus riscaldamento:
la guida alla scelta

Per poter individuare le soluzioni più adatte alla propria abitazione è fondamentale conoscere le differenze tra le serpentine e i termosifoni

Come riscaldare la propria abitazione? Scegliere tra i classici termosifoni e un impianto a pavimento non è sempre semplice, ecco perché è importante conoscerne le principali caratteristiche. Il sistema tradizionale con i caloriferi funziona grazie al principio di trasmissione del calore per convenzione. Il vantaggio più rilevante è legato al rapporto qualità/prezzo. I termosifoni sono poi robusti e durano nel tempo. Dalla loro, però, le serpentine assicurano un effetto più omogeneo.

Esistono quattro tipi di caloriferi: in ghisa, in acciaio, in alluminio e in polipropilene. Attenzione alle differenze: i primi sono spesso ricettacolo di polvere; i modelli in polipropilene sono i più leggeri, mentre quelli in alluminio i più convenienti. I caloriferi più costosi, invece, sono in acciaio, ma sono anche i più belli. Un difetto da considerare dei termosifoni è quello legato all’aspetto estetico, che risulta essere poco gradevole date le significative dimensioni.

Nato negli anni Cinquanta e molto in voga da allora, il sistema di riscaldamento a pavimento si basa sulla trasmissione del calore per irraggiamento. Tale opzione consente un grande risparmio energetico per via della superficie radiante, capace di rilasciare calore in tutti gli ambienti della casa. Nonostante non raggiungano la medesima temperatura dei termosifoni, i pannelli radianti consentono un riscaldamento omogeneo. È consigliato scegliere le serpentine in metallo e polietilene poiché sono materiali particolarmente elastici.

Rispetto ai caloriferi, questi elementi presentano una spesa iniziale sostanziosa. Tuttavia, con il passare del tempo, i costi verranno ammortizzati grazie all’abbattimento dei consumi energetici. Uno svantaggio da considerare è che, in caso di guasti (rari), si deve ricorrere alla rimozione del pavimento o delle pareti. Ad ogni modo, nel caso in cui si punti alla realizzazione di un sistema di riscaldamento nuovo, la scelta può essere guidata da un architetto, il quale saprà consigliare la tipologia migliore.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1