In cucina

Forno sempre efficiente
grazie a pochi trucchi

Forno sempre efficiente <br />grazie a pochi trucchi
Una corretta pulizia dell’elettrodomestico contribuisce a mantenerne le prestazioni inalterate anche per un decennio

Forno sempre efficiente
grazie a pochi trucchi

Una corretta pulizia dell’elettrodomestico contribuisce a mantenerne le prestazioni inalterate anche per un decennio

I moderni elettrodomestici sono concepiti per durare almeno un decennio, a patto che li si usi nel modo giusto e ci si prenda cura di loro. Il forno, in particolare, è il protagonista assoluto in ogni cucina e, nonostante la sua robustezza, richiede attenzioni specifiche per garantire sempre la massima efficienza. Per garantire lunga vita a questo elettrodomestico non bisogna sottovalutare l’importanza delle operazioni di pulizia: devono essere eseguite con costanza e attenzione, al fine di preservare anche le parti più delicate dello strumento da cucina. Sottoporlo a manutenzione periodica va a beneficio dei cibi che vengono cotti, ma anche dell’efficienza energetica e del funzionamento del forno.

La regola fondamentale dovrebbe essere quella di pulire l’elettrodomestico in base all’uso che se ne fa: non si devono lasciare residui di cibo e unto al suo interno per più di una settimana, al fine di non comprometterne le prestazioni. Per eliminare lo sporco vanno poi impiegati detergenti specifici, che non siano troppo aggressivi e abrasivi e non danneggino la cavità e i rivestimenti del forno. Per lo sporco più ostinato e resistente alle normali spugne, invece, conviene impiegare un raschietto di plastica. Tali prodotti detergenti contengono spesso sostanze chimiche e, pertanto, occorre seguire attentamente le indicazioni per il loro utilizzo. In alternativa si possono prendere in considerazione metodi naturali non meno efficaci, come il succo di limone e l’aceto bianco: diluiti con dell’acqua e spruzzati nella cavità riescono a sciogliere le incrostazioni e a eliminare unto e odori. Nei modelli più moderni, poi, le case produttrici hanno previsto sistemi di pulizia automatici – in modalità catalitica o pirolitica – che facilitano la manutenzione ordinaria dell’elettrodomestico.

Tali regole valgono per forni a gas, elettrici e anche i microonde. La pulizia di questi ultimi, d’altro canto, richiede meno fatica date le loro dimensioni, ma bisogna ricordarsi di rimuovere tutte le parti mobili, che andranno pulite a parte. Spesso basta passare le pareti interne con un panno in microfibra bagnato con una soluzione di acqua e limone. In alternativa si può scaldare al suo interno una ciotola con acqua e limone per qualche minuto, per poi rimuovere la condensa e con essa lo sporco della cavità. Per mantenere efficiente il forno di casa è importante anche tenere d’occhio le guarnizioni della porta. Quando queste sono cremate o lacerate occorre sostituirle per non andare incontro a fuoriuscite di calore che rendono inevitabile un maggiore consumo di energia per il raggiungimento e il mantenimento delle temperature durante la cottura dei cibi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1