Arredamento

Il ritorno di fiamma
del color senape

Il ritorno di fiamma <br />del color senape
Ideale per un richiamo vintage e agli anni ’70, ma anche per dare energia ad alcuni angoli di casa.

Il ritorno di fiamma
del color senape

Ideale per un richiamo vintage e agli anni ’70, ma anche per dare energia ad alcuni angoli di casa.

Prendere ispirazione dai colori dell’autunno per dare un tocco nuovo alla casa. Le tonalità della natura durante questo periodo dell’anno sono romantiche e condite da un pizzico di malinconia: il giallo, il rosso, l’ocra, i marroni della terra, il verde maturo che lascia presagire l’inverno alle porte. Queste cromie naturali sono perfette come palette per arredare casa e, tra i grandi ritorni, non può non essere menzionato quello del color senape. Si tratta di una tinta calda ed energica, che affonda le sue radici nell’interior design degli anni ’70 e che richiama l’arredamento vintage, riportando alla mente i motivi geometrici che tanto bene gli si accostano.

Nelle palette di Pantone - vera autorità in fatto di cromie - il color senape è declinato nelle versioni Spicy Mustard e Honey Gold: tornato in auge a braccetto con il modernariato, si adatta bene sia sulle pareti sia sugli arredi. La parola d’ordine per quanto riguarda gli ambienti è non esagerare. L’indicazione è di non eccedere con questo colore perché potrebbe diventare predominante. Il consiglio, per le pareti del soggiorno, è di scegliere uno o due colori, magari vicini, da smorzare poi con altre tonalità: la combinazione meno aggressiva prevede una palette di colori neutri con bianco, beige, rosa nude e grigio polvere, ma se si sceglie di azzardare un abbinamento con dei blu polverosi, il risultato è un ambiente originale e di grande personalità. Il richiamo, in termini di complementi d’arredo, è chiaramente alle atmosfere autunnali, quindi largo a divani di pelle, colori terrosi, materiali naturali come il cotone grezzo o la lana poco lavorata. Il senape si adatta particolarmente bene anche agli stili geometrici, agli arredi in vetro e all’ottone lavorato.

La collocazione migliore di questa tonalità? Nella zona giorno, grazie alla sua brillantezza e all’impatto energizzante che sa dare. Rischia invece di essere una scelta azzardata in camera da letto o in quella dei bambini se usata come tinta per le pareti, mentre dona un tocco di luce e di sofisticato romanticismo se utilizzato negli accessori. Anche il questo caso, gli abbinamenti più riusciti sono quelli con gli arredi in legno naturale. Discorso a parte merita la cucina: se lo styling generale di questo ambiente è vintage, allora il color senape si rivela un valido alleato. Anche in questo caso, il consiglio è quello di giocare con gli accessori, come ad esempio paraschizzi e sedie, anziché una parete, per poi arricchire il tutto con una credenza antica in legno marrone scuro e pensili in ottone. Il risultato? Un tuffo nel passato, nelle cucine di un tempo, che ritornano oggi protagoniste di uno stile unico che non passa mai di moda.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1