Gli spunti

Illuminazione ad hoc
nelle aree di passaggio

Illuminazione ad hoc <br />nelle aree di passaggio
Ingressi e corridoi meritano un’attenzione speciale: non bisogna sottovalutare l’importanza dell’illuminotecnica per renderli esteticamente più belli e confortevoli

Illuminazione ad hoc
nelle aree di passaggio

Ingressi e corridoi meritano un’attenzione speciale: non bisogna sottovalutare l’importanza dell’illuminotecnica per renderli esteticamente più belli e confortevoli

Corridoi, aree di ingresso e di disimpegno sono stati riabilitati dai designer e, da semplici zone di passaggio, hanno acquisito una loro dignità non più solo funzionale, ma anche estetica. Per tale motivo occorre scegliere attentamente l’arredamento di questi ambienti, a partire dalle luci.

La giusta illuminazione è in grado di valorizzare al massimo anche la stanza più semplice. Si tratta di una questione che va ben oltre la semplice scelta di una lampada e spesso richiede l’intervento di professionisti specializzati in veri e propri interventi di illuminotecnica. Secondo gli esperti, per avere il miglior comfort visivo senza rinunciare a effetti suggestivi, conviene unire fonti dirette e indirette.

Alla prima categoria appartengono i faretti, che permettono di orientare il fascio luminoso in una direzione specifica del corridoio, come a sottolineare dei dettagli. Nello scegliere questo tipo di illuminazione si può optare per modelli che si confondono con il soffitto, che diventano una guida invisibile lungo il tragitto. Una soluzione del genere è funzionale soprattutto se si vuole rendere fluido il passaggio da un ambiente a un altro. Esistono modelli più innovativi, però, che diventano veri e propri protagonisti.

Appartengono alla categoria delle fonti indirette, invece, applique e lampade a sospensione, che irradiano in tutte le direzioni. In ambienti multicolor conviene optare per modelli da uno stile minimal, caratterizzati dal solo bulbo e dalle finiture che richiamano i materiali presenti nelle stanze. Per addolcire gli ambienti dai tratti più contemporanei, invece, si può optare per modelli dalle forme sinuose, che ricordano delle nuvole o, se lo spazio lo permette, delle luci a cascata. Per quanto riguarda le applique, invece, c’è l’imbarazzo della scelta. Quelle di piccole dimensioni possono essere appese insieme per creare un disegno di fantasia.

Tra le tante possibilità c’è anche quella di optare per delle soluzioni «multitasking», secondo i dettami del design più contemporaneo. È così che le luci, oltre ad adempiere al loro ruolo tradizionale e ad avere una valenza estetica, si integrano ad altri elementi e si utilizzano per altre funzioni. Una barra a led sulla parete d’ingresso, ad esempio, diventa così un elemento a cui appendere capispalla, borse e cappelli. In alternativa si può optare per uno specchio con luci incorporate, che oltre ad essere utile per darsi un’ultima occhiata prima di uscire, dà l’illusione ottica che gli spazi siano più ampi di quanto siano realmente.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1