Sfumature

Ingresso e corridoio:
esaltarli con il colore

Ingresso e corridoio: <br />esaltarli con il colore
Questi spazi sono il biglietto da visita per chi varca la soglia di casa. Per questo bisogna sapere abbinare le cromie nel modo migliore.

Ingresso e corridoio:
esaltarli con il colore

Questi spazi sono il biglietto da visita per chi varca la soglia di casa. Per questo bisogna sapere abbinare le cromie nel modo migliore.

Ristrutturare casa può diventare un vero piacere per chi ama osare e mescolare i colori per rendere ogni ambiente personale e ricco di carattere. Tuttavia bisogna anche sapere come amalgamare e distribuire le cromie in base ai diversi spazi domestici. E, nel caso dell’ingresso e del corridoio, il colore può fare davvero la differenza. L’ingresso, infatti, è il primo ambiente che ci si trova di fronte entrando in un appartamento. Una sorta di biglietto da visita della casa ed è risaputo quanto sia importante la prima impressione. Ecco perché, in questo ambiente, risulta fondamentale curare ogni dettaglio.

I colori migliori per le pareti di ingresso? Quelli più tenui. Negli appartamenti in stile moderno, spesso l’ingresso è in cartongesso e presenta un piccolo disimpegno prima di arrivare nell’area living. In questo caso i colori delle pareti devono essere chiari, in modo tale da dare l’idea di avere molto più spazio di quello che si ha effettivamente. Le tonalità più indicate sono il bianco, il bianco anticato oppure il grigio chiaro. Il color tortora e il beige rappresentano una valida alternativa. Se si vuole optare per uno stile più classico, i colori ideali per le pareti di ingresso sono il rosa pesca, il tortora, il grigio fumo o il giallo chiaro. L’ocra, insieme al color azalea, possono essere un’idea eccezionale per rendere l’ambiente, oltre che classico, anche ricco di stile e personalità. Queste cromie delicate possono poi proseguire lungo il corridoio per creare un’atmosfera elegante.

Nella scelta dei colori delle pareti di ingresso, se si hanno spazi abbastanza grandi, è invece bene creare un delicato contrasto, continuando però a utilizzare colori molto chiari. Ad esempio il grigio con altre tonalità adatte, oppure grigio fumo alternato con delle tonalità più calde, come il beige o il bianco. Il corallo e il grigio fumo rappresentano sempre un’ottima base per questo tipo di contrasto in uno spazio abbastanza ampio. Per quanto riguarda invece una mini ingresso, l’ideale resta sempre il bianco o qualche tonalità molto chiara di beige o di grigio. Per rendere l’ingresso e il corridoio il più omogenei e coerenti nelle loro cromie bisogna fare attenzione a una serie di dettagli: innanzitutto la luce. Va infatti ricordato che la tinta da sola non basta: una cromia luminosa di per sé potrebbe dare un effetto spento sulle pareti se non esposta a una luce adeguata. È preferibile, infine, optare per una pavimentazione dalle tonalità chiare. La scelta consigliabile? Il legno, un vero evergreen capace di comunicare comfort e relax già nell’ingresso di casa.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1