I consigli

L’atmosfera del bosco
si respira anche a casa

L’atmosfera del bosco <br />si respira anche a casa
Palma di bambù, ficus benjamin, crisantemo e gerbera: quattro «cavalieri» che aiutano a respirare meglio nella propria abitazione

L’atmosfera del bosco
si respira anche a casa

Palma di bambù, ficus benjamin, crisantemo e gerbera: quattro «cavalieri» che aiutano a respirare meglio nella propria abitazione

Passeggiare immersi nel bosco, respirando un’aria pura, con lo sguardo che spazia sui paesaggi e sui colori della vegetazione: si tratta senza dubbio di un’esperienza che regala sensazioni uniche, irripetibili, ma che, con qualche accorgimento, può essere vissuta anche all’interno della propria abitazione, così da godere dello spazio domestico in un’atmosfera di totale relax, perfetta soprattutto per la stagione più fredda (ma non solo).

Sono tanti i suggerimenti da seguire per dare vita a un ambiente “naturale”. A partire da un attore invisibile, ma essenziale: l’aria. Quella di casa, in particolare, è spesso minacciata da sostanze nocive, legate soprattutto allo smog, ma anche all’utilizzo di detergenti, apparecchiature elettroniche, vernici e spray. Un’arma per combattere questo tipo di inquinamento sono le piante, un valido aiuto – anche se non determinante – per rendere l’aria di casa migliore: tra le specie consigliate dagli esperti si ricordano la palma di bambù, il ficus benjamin, il crisantemo e la gerbera, con quest’ultima che si rivela molto utile anche contro la trielina. Per purificare l’aria vanno seguiti alcuni semplici accorgimenti, come areare i locali, utilizzare vernici a base di acqua e usare materiali tessili naturali.

Per far entrare all’interno della propria abitazione l’atmosfera dei boschi occorre scegliere i colori della vegetazione. Protagoniste assolute sono le sfumature del verde. Tra le tendenze, si ricorda il verde oliva-cachi, oltre al verderame, al lime e al verde mandorla. Con l’arrivo della stagione fredda si può puntare sulle tonalità che ricordano l’autunno: dal giallo ocra , ispirato alle foglie che cadono, ma capace di donare una sensazione di buonumore, al marrone castagna, nuance calda che richiama il legno, da abbinare preferibilmente ai tessuti morbidi, al fine di regalare all’ambiente un effetto davvero unico. Accanto a queste tonalità si può infine inserire l’arancione cachi, in grado di abbinarsi con tutti gli altri colori che caratterizzano il periodo autunnale e, in generale, la stagione che precede le festività.

La natura coinvolge e ispira anche i complementi d’arredo. A partire, ad esempio, dai tessuti: qui oggi dominano figure di tipo floreale, mentre viene esaltato l’aspetto “tattile” con cuciture, rilievi e finiture a tre dimensioni. Esistono poi tappeti che riproducono il foliage autunnale, sfruttando la stampa a mano o i ricami tradizionali.

Si ricordano poi anche i mobili in legno, materiale che garantisce robustezza e resistenza: la scelta delle essenze è davvero ampia e dipende dalla caratteristiche ricercate e dal resto dell’arredamento. Solo per fare alcuni esempi si possono ricordare, nella fattispecie, l’ebano e la betulla, arrivando fino al noce. Molto diffusi sono anche i mobili in legno massello, ovvero quella porzione ricavata dalla parte più interna del tronco: si tratta di soluzioni perfette in accostamento con altri materiali, come il vetro e il ferro.

Infine, il legno trova una delle sue massime espressioni nel parquet, donando così una sensazione di calore unica all’ambiente domestico e rendendo più piacevoli le passeggiate “a piedi nudi” sul pavimento di casa.

Insomma, con la scelta giusta di materiali, colori e accessori è possibile respirare l’atmosfera dei boschi anche nella propria abitazione, immergendosi in un contesto unico e rilassante. Anche l’ambiente domestico, quindi, può trasformarsi in una zona verde in grado di emozionare e di far trascorrere piacevoli momenti all’insegna della serenità a tutta la famiglia.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1