Soluzioni

La corretta disinfezione
delle superfici di casa

La corretta disinfezione <br />delle superfici di casa
L’igiene è basilare in ambito domestico, soprattutto in questo periodo. Vapore, soluzioni alcoliche e candeggina sono le carte vincenti

La corretta disinfezione
delle superfici di casa

L’igiene è basilare in ambito domestico, soprattutto in questo periodo. Vapore, soluzioni alcoliche e candeggina sono le carte vincenti

La corretta disinfezione <br />delle superfici di casa
Il vapore è un’arma efficace per la corretta pulizia della casa

La corretta disinfezione
delle superfici di casa

Il vapore è un’arma efficace per la corretta pulizia della casa

La corretta pulizia delle superfici di casa è fondamentale per il benessere di chi vive negli ambienti domestici. Questo aspetto diventa ancora più importante in queste settimane, in cui l’epidemia di Covid-19 sta rivoluzionando il nostro stile di vita. Nonostante con il passare del tempo perda molta della sua carica virale, è stato dimostrato come il coronavirus sia in grado di resistere sulle superfici per lungo tempo. Uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine, per esempio, afferma che gli agenti patogeni possono di resistere circa quattro ore sul rame e fino a 72 sulla plastica e sull’acciaio. È quindi essenziale disinfettare con cura le superfici, soprattutto se queste vengono toccate dopo essere rientrati in casa dal lavoro o da commissioni necessarie.

Occorre innanzitutto applicare una norma igienica basilare, che non riguarda però oggetti e tavoli: togliere subito le scarpe quando si entra in casa. Una volta fatto questo si passa alla pulizia degli ambienti. Chi ha a disposizione macchinari in grado di emettere vapore parte avvantaggiato: le temperature elevate garantiscono un buon grado di disinfezione, in quanto il calore riesce a uccidere gran parte degli agenti patogeni. È infatti essenziale ricordare che, al di là del coronavirus di cui si parla tanto in questo periodo, tra le mura domestiche possono nascondersi altri germi e batteri da non sottovalutare.

Nel caso in cui non si abbia tra le mani un dispositivo che emette vapore non c’è da preoccuparsi: basta affidarsi alle soluzioni alcoliche. Secondo le raccomandazioni dell’Oms (Organizzazione mondiale della sanità), per una corretta igiene delle superfici andrebbero usati prodotti con una concentrazione minima di alcol del 75%. In alternativa si può utilizzare anche la candeggina, oppure un detersivo a base di cloro, elemento che deve essere presente in una quota minima dell’1%. Qualunque sia la soluzione scelta non è necessario lasciarla riposare per troppo tempo: i detergenti di qualità riescono ad agire in modo efficace anche in pochi minuti. A questo punto è sufficiente lavare le superfici con acqua. Quest’ultima è un’operazione necessaria, in quanto c’è il rischio di inalare i fumi alcolici o della candeggina, con effetti negativi per la salute.

In generale, quando si parla di disinfezione vale il principio «più lo si fa e meglio è». Una pulizia quotidiana di accessori e arredi rappresenta quindi uno dei migliori alleati per la nostra salute e per quella dei nostri cari.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1