Comfort

La scelta della seduta
per l’ufficio casalingo

La scelta della seduta <br />per l’ufficio casalingo
Per la salute della schiena e per una migliore produttività, è bene orientarsi su prodotti regolabili che rispettino gli standard ergonomici richiesti

La scelta della seduta
per l’ufficio casalingo

Per la salute della schiena e per una migliore produttività, è bene orientarsi su prodotti regolabili che rispettino gli standard ergonomici richiesti

In tempi di smart working, sono molte le ore passate seduti davanti al computer. Tuttavia nella stragrande maggioranza dei casi non si dispone di una seduta davvero confortevole. Un aspetto spesso sottovalutato che ha invece una grande importanza non solo per la salute della schiena, ma anche a livello di concentrazione e produttività. Ma quali caratteristiche deve avere la sedia da lavoro ideale? L’ergonomia è l’aspetto principale da considerare. Una buona seduta può fare molto per ridurre infortuni e disagi.

È bene sapere che esistono normative e standard specifici che i produttori di mobili sono tenuti ad applicare. Lo schienale, ad esempio, deve adattarsi alla curvatura naturale della colonna vertebrale; i braccioli, invece, devono consentire alle spalle di rilassarsi e ai gomiti di stare vicino al corpo per un maggior sostegno.

Tra le caratteristiche da prendere in considerazione c’è il meccanismo di regolazione e l’inclinazione del sedile. Una buona seduta deve essere facilmente regolabile, in modo da adattarsi all’altezza della persona. Allo stesso modo, l’inclinazione deve essere compresa in un intervallo di almeno 5 gradi in avanti e indietro. Lo schienale regolabile consente infatti una seduta dinamica, che previene i rischi della fissità prolungata.

Altro aspetto che è bene non sottovalutare quando ci si appresta ad acquistare una sedia per l’ufficio casalingo è la dimensione. Anche se si dispone di spazi ridotti, è meglio evitare modelli troppo piccoli o troppo stretti. Ogni seduta deve poter sostenere comodamente l’utilizzatore: le misure ideali vanno dai 38 ai 43 cm di lunghezza dallo schienale al bordo anteriore della sedia, mentre 45 cm è la larghezza consigliata.

Nel caso si abbiano esigenze di salute specifiche, è comunque possibile richiedere una sedia personalizzabile in tutto con altezze e larghezze regolabili. E per quanto riguarda la base? Meglio una sedia con ruote o senza? Le ruote sono consigliate per la facilità di movimento, ma possono rendere la seduta meno stabile. Per una maggior stabilità è comunque sempre meglio puntare su una sedia dotata di cinque piedi di supporto.

Acquistare una sedia da lavoro è un impegno economico spesso importante; si tratta tuttavia di un investimento per il futuro. Una buona seduta, che rispetti tutti gli standard ergonomici necessari, può durare anche anni. Per questo è bene, prima dell’acquisto, consultare i feedback e le recensioni dei clienti e provare in prima persona il prodotto, in modo da scegliere quello più adatto alla propria persona e ottenere i migliori benefici.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1