La guida dell’esperto

Mai più troppo caldo
o troppo freddo

Mai più troppo caldo <br />o troppo freddo
Istallare nuovi serramenti permette, in inverno, una riduzione della dispersione del calore

Mai più troppo caldo
o troppo freddo

Istallare nuovi serramenti permette, in inverno, una riduzione della dispersione del calore

Da poche settimane ci siamo lasciati alle spalle la canicola estiva e, tra altrettante poche settimane, affronteremo probabilmente i rigori invernali.
Il clima ticinese è influenzato sia dalle correnti atlantiche e dalle masse d’aria in arrivo da nord, sia dagli influssi provenienti dal Mediterraneo. Questo significa estati caldo-umide e inverni abbastanza miti, ma con delle incursioni d’aria polare che possono far abbassare localmente le temperature ben al di sotto dello zero.
Come fare dunque per garantire alle nostre abitazioni un buon isolamento in tutte le stagioni?
Ne abbiamo parlato con l’esperto Luca Canobbio, direttore di Pirmin Murer Falegnameria SA.

Quali sono attualmente i materiali e le tecniche più all’avanguardia per isolare una casa dal caldo e dal freddo?
«Alle nostre latitudini abbiamo sicuramente bisogno di un buon isolamento, soprattutto dal freddo, per molti mesi all’anno. La sostituzione dei vecchi serramenti garantisce una riduzione della dispersione di calore invernale. Infatti è stimato che dissipiamo dalle finestre il 25% del calore complessivo. Possiamo ottenere un ottimo isolamento con l’installazione di nuove finestre. Per farlo dobbiamo rispettare almeno due regole:
1) Scegliere nuovi serramenti con il miglior valore Uw (Uw è la trasmittanza termica complessiva del serramento; un valore inferiore di Uw corrisponde ad un prodotto di qualità superiore visto che la trasmittanza misura quanto calore passa attraverso le finestre; minore è il valore di trasmittanza e minore sarà il calore che perdiamo d’inverno attraverso le finestre. Importante è chiedere sempre che il Uw sia certificato da un ente esterno e non dal produttore).
2) Scegliere professionisti che adottino un preciso sistema di posa in opera. Infatti non è sufficiente che il serramento sia di ottima qualità, le sue prestazioni complessive dipendono molto dalla posa in opera, dai materiali utilizzati e dall’esecuzione. Una posa in opera svolta da professionisti non è improvvisata, segue delle regole e garantisce il risultato finale.»

I serramenti in legno/alluminio sono una scelta adatta a tutte le abitazioni? Che vantaggi portano in termini di isolamento termico e acustico?
«Certamente sì. Sono serramenti con ottime prestazioni isolanti poichè si tratta di prodotti di alta qualità e quindi anche di valore. I serramenti in legno/alluminio sono una scelta adatta a tutte le abitazioni, sia moderne che classiche. Uniscono, infatti, la natura del legno interno alla protezione dell’alluminio esterno, permettendo un’ampia scelta di colori e finiture. Dal punto di vista estetico si adattano al gusto di ognuno, le scelte spaziano da tonalità semi-trasparenti a colori vivi. Anche dal punto di vista acustico hanno un isolamento eccezionale in base al tipo di vetro installato.»

Perché è importante un lavoro di isolamento e che tipo di investimento in termini finanziari e di tempistiche bisogna considerare?
«L’isolamento della casa è un investimento che migliora il comfort e il benessere delle persone. Un buon isolamento evita condensa e formazione di muffa in casa dannosa per la nostra salute. Un lavoro di isolamento aumenta il valore dell’immobile e ne garantisce una maggior durata. L’investimento si ripete dopo oltre 30 anni, quando viene fatta una regolare manutenzione anche oltre 40. In termini finanziari il rientro dell’investimento è stimato in meno di 10 anni grazie anche agli incentivi cantonali. Ulteriori incentivi possono ridurre ulteriormente i termini di rientro.»

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1