Consigli

Mantenere l’aria fresca
senza climatizzatore

Mantenere l’aria fresca <br />senza climatizzatore
Molti i piccoli trucchi da adottare per affrontare le calde temperature estive, come abbassare le tapparelle e utilizzare tessuti in cotone

Mantenere l’aria fresca
senza climatizzatore

Molti i piccoli trucchi da adottare per affrontare le calde temperature estive, come abbassare le tapparelle e utilizzare tessuti in cotone

In estate la casa rischia di trasformarsi da rifugio confortevole a gabbia «infuocata». Il calore, infatti, fa diventare la propria abitazione un vero e proprio forno: addormentarsi è difficile e ci si sveglia in un proverbiale bagno di sudore. Per fortuna c’è l’aria condizionata, tuttavia tenerla accesa a lungo si traduce in una spesa in bolletta notevole. Ci sono però alcuni piccoli trucchi da adottare per rendere l’ambiente più fresco senza usare i climatizzatori.

La prima idea è quella di isolare le finestre, da dove entra buona parte del calore. Per farlo basta abbassare le tapparelle, soprattutto sui lati dell’edificio che guardano a sud e a ovest. Può poi essere utile installare delle tende avvolgibili all’esterno, simili – seppur in miniatura – a quelle che si applicano sui balconi. Inoltre, se possibile, il consiglio è quello di sfruttare le temperature inferiori durante la notte, lasciando entrare l’aria della sera.

Si suggerisce anche di chiudere le porte all’interno, in modo di mantenere l’aria più fresca nei luoghi strategici, maggiormente utilizzati, escludendo le stanze «inutili».

Uno dei luoghi più critici nella bella stagione è sicuramente il letto: il calore eccessivo rende difficile addormentarsi, con conseguenze particolarmente negative su umore e benessere. Per questo occorre prestare attenzione ai materiali usati, puntando su lenzuola traspiranti, come quelle in cotone, e mettendo nell’armadio coperte realizzate in tessuti come flanella e lana, perfetti per l’inverno, non certo durante l’estate.

Altre strategie da adottare a letto? Rinfrescare i piedi con una boule lasciata in freezer o inumidire leggermente le lenzuola.

Non vanno poi dimenticati i ventilatori, una buona alternativa ai climatizzatori. Forse non saranno altrettanto efficaci, ma è possibile aumentare il beneficio con un piccolo trucco: mettere un contenitore riempito di ghiaccio davanti alla ventola, rendendo più fresca l’aria mossa dal macchinario.

Oltre al ventilatore classico esiste anche quello da soffitto, che può regalare un certo refrigerio nelle giornate più calde. L’importante è che le pale girino in senso antiorario, creando un effetto simile ad una brezza fredda.

Non si deve intervenire solo sull’ambiente della casa, ma è possibile agire anche sul corpo: bere molto e rinfrescarsi con un panno imbevuto in acqua fredda sono solo alcune piccole accortezze per abbassare la propria temperatura e trovare un sollievo immediato.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1