Il salotto

Nuovo divano in vista?
Idee per non sbagliare

Nuovo divano in vista?<br />Idee per non sbagliare
Il luogo privilegiato per chiacchierare con gli ospiti, per parlare e scherzare in famiglia o per guardarsi un film tutti insieme

Nuovo divano in vista?
Idee per non sbagliare

Il luogo privilegiato per chiacchierare con gli ospiti, per parlare e scherzare in famiglia o per guardarsi un film tutti insieme

Il divano è il grande protagonista del salotto: è il luogo privilegiato per chiacchierare con gli ospiti, per parlare e scherzare in famiglia o per guardarsi un bel film tutti insieme. Accogliente e confortevole, è il simbolo della convivialità tra le mura di casa. Ma è anche un importante elemento d’arredo: la scelta di un modello piuttosto che un altro influisce sull’aspetto complessivo della stanza.

Una "lista di controllo"

Per questo l’acquisto di un divano nuovo deve essere fatto con molta attenzione, valutando sia l’estetica che la funzionalità. Gli esperti di interior design suggeriscono allora alcune regole per evitare di compiere errori: una vera e propria «lista di controllo» per prendere la decisione giusta. Prima ancora di pensare al modello, vanno valutati gli spazi a disposizione: talvolta la presenza di impianti e di altri mobili restringe il campo di azione. Si possono anche considerare le alternative al classico divano posto a parete, magari lasciandolo lontano dal muro, verso il centro della stanza. Ovviamente è fondamentale calcolare l’ingombro: per farlo, basta prendere le misure, segnandole a terra con un nastro adesivo. Si consiglia inoltre di investire in una buona struttura, spesso trascurata a favore di elementi più visibili: meglio puntare su un telaio resistente e soprattutto fornito di garanzia, in modo da assicurarsi un comfort senza pensieri.

Negli ultimi mesi le tinte protagoniste sono quelle ispirate alla natura (terra, sabbia, legno), passando dalle sfumature del verde a quelle dell’azzurro.
La scelta del rivestimento

Si passa poi al rivestimento. La scelta è spesso difficile, vista l’ampia gamma di opzioni a disposizione in commercio: esistono infatti modelli in pelle o in tessuto, in cotone o in poliestere. L’importante è considerare l’uso che se ne fa ogni giorno e le proprie esigenze. Lino e canapa sono particolarmente economici, mentre per divani a prova di animale domestico si può optare su materiali resistenti e antimacchia, come l’emi. L’alcantara, infine, si caratterizza per la morbidezza al tatto e per l’indeformabilità.

Si arriva così al colore: qui è fondamentale cercare il giusto abbinamento con il resto dell’arredamento già esistente, come tavolini, poltrone e armadi. Altrimenti il consiglio è di puntare sulle nuance di tendenza: negli ultimi mesi le tinte protagoniste sono quelle ispirate alla natura (terra, sabbia, legno), passando dalle sfumature del verde a quelle dell’azzurro.

Non bisogna poi dimenticare il “fattore budget”: in commercio esistono modelli per ogni fascia di prezzo. Bastano piccole accortezze per ottimizzare i costi. Ad esempio, in alternativa ai divani angolari si può pensare all’accostamento di due modelli più piccoli, valutando quale, tra le due soluzioni, è quella più economica.

Infine, non vanno dimenticati i divani letto. Se utilizzati spesso, occorre assicurarsi che il meccanismo di apertura sia semplice e funzionale. Meglio poi optare per modelli dotati di vani contenitori, spesso ricavati dallo schienale o dai braccioli, per mettere coperte e accessori.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Casa
  • 1