Tradizioni

Pace e armonia in casa:
è merito del Feng Shui

Pace e armonia in casa: <br />è merito del Feng Shui
Questa disciplina orientale ci insegna come arredare l’abitazione per far sì che yin e yang siano sempre in equilibrio

Pace e armonia in casa:
è merito del Feng Shui

Questa disciplina orientale ci insegna come arredare l’abitazione per far sì che yin e yang siano sempre in equilibrio

Avere una casa arredata in modo armonioso, tanto da poter trasmettere pace e serenità a chi la abita: il sogno di molti. Non tutti sanno, però, che esiste una vera e propria disciplina orientale che permette di farlo al meglio, il Feng Shui. I suoi insegnamenti permettono di leggere il paesaggio ed integrarlo con l’arredamento dell’abitazione. Per chi non vede l’ora di metterli in pratica, ecco le regole imprescindibili del suo funzionamento.

Il Feng Shui, letteralmente «vento e acqua» in cinese, è un’antica arte geomantica legata al tao. Applicandola nella disposizione di luci e mobili, in particolare il letto, si ritiene che sia in grado di riequilibrare lo yin e lo yang. Le due forze, in continua contrapposizione, rappresentano la componente maschile (yang) e femminile (yin) del mondo, ma anche la terra e il sole. Sebbene non ci siano prove scientifiche sulla sua validità, in Oriente sono ancora in molti ad affidarsi ai suoi precetti, convinti che se a prevalere è lo yang si avrà un ambiente stimolante, ma alla lunga stressante. Viceversa, con lo yin dominante, l’ambiente è tranquillo, ma può diventare deprimente.

In cosa si traduce tutto ciò? Innanzitutto l’interno di casa, già di per sé qualcosa di artificiale, dev’essere adeguatamente bilanciato introducendo elementi della natura. Piante e pietre, ma anche sassi e pezzi di legno sono sempre bene accetti, così come le essenze profumate. Se le pareti sono bianche, poi, occorrerà contrapporvi degli oggetti dai colori scuri. In ogni caso la luce dominante dovrà essere quella naturale del sole.

Assicurarsi pace e tranquillità in camera da letto è il primo passo verso un bel sonno ristoratore. Il Feng Shui sostiene che per farlo sia necessario eliminare, per prima cosa, tutto ciò che non serve per dormire. Del resto è questo il suo vero scopo. Togliendo il superfluo, resterà solo un ordine che non potrà che conciliare il nostro sonno. Il letto andrà nella parete opposta alla porta, con la testiera rivolta verso l’entrata. Via tutti gli specchi, che stimolano l’energia e allontanano il rilassamento.

Organizzare una postazione di lavoro adeguata ci può essere di estremo aiuto in questi giorni. Ecco allora che il Feng Shui consiglia di sistemare la scrivania in modo che guardi la porta ed eventuali finestre. Solo così le energie fluiranno al meglio. Qui, infine, gli specchi sono i benvenuti, anche perché allontanerebbero le energie negative.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1