Arredo

Piccola guida alla scelta
della tappezzeria

Piccola guida alla scelta <br />della tappezzeria
Dai materiali ai colori: ecco quali sono le principali tendenze nell’ambito della carta da parati

Piccola guida alla scelta
della tappezzeria

Dai materiali ai colori: ecco quali sono le principali tendenze nell’ambito della carta da parati

L’eleganza di una casa passa anche attraverso l’attenzione nei confronti di ogni singolo dettaglio. A volte, per esempio, è sufficiente rinnovare la tappezzeria per dare un nuovo volto agli ambienti e trasformare un’abitazione con poca personalità in uno spazio all’insegna dello stile e di un look irresistibile.

Per quanto riguarda i materiali, per i supporti della carta da parati si utilizzano generalmente la cellulosa o il tnt (acronimo di «tessuto non tessuto»). Questi ultimi presentano numerosi vantaggi, a partire dalla resistenza. Sono inoltre impermeabili e, nel momento in cui vengono staccati dal muro, non lasciano fastidiosi residui. La cellulosa rappresenta invece il materiale tradizionale con cui viene costruita la carta da parati: questa soluzione ha dalla sua la bellezza e la possibilità di essere rinforzata da un impregnante.

Chi ama uno stile alternativo può invece optare per modelli realizzati con le fibre tessili naturali. In questo caso non c’è davvero che l’imbarazzo della scelta: dal cotone alla seta, passando attraverso la paglia e il bambù, le tappezzerie di questo tipo sono in grado di regalare uno stile davvero inimitabile all’abitazione. Interessante anche l’alternativa della fibra di vetro, da che si adatta molto bene alle zone dell’abitazione in cui il tasso di umidità è elevato, come la stanza da bagno o la cucina.

Sul mercato, attualmente, è possibile trovare tappezzerie di ogni fantasia. Per gli spiriti poco convenzionali ci sono a disposizione soluzioni che riproducono motivi floreali o animali esotici, attraverso cui è possibile valorizzare gli ambienti in stile etnico e, perché no, trasportare idealmente – come per magia – la savana africana nel proprio salotto. Chi invece predilige i temi futuristici ha a disposizione la carta da parati arricchita da stampe digitali: una vera chicca sempre più apprezzata negli appartamenti moderni più alla moda.

Un discorso a parte meritano infine i colori. Quest’anno, per esempio, vanno per la maggiore le tonalità metallizzate, in particolare quelle nere o grafite. Per chi è in cerca di una soluzione minimalista, invece, un’idea sempre attuale è rappresentata dalle combinazioni che uniscono il bianco e il nero. Il pregio principale di questa scelta risiede nella versatilità: dalle abitazioni in stile classico a quelle più moderne, le carte da parati monocromatiche risaltano al meglio all’interno di qualsiasi ambiente domestico grazie a una bellezza inimitabile.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1