Illuminazione

Quando il lampadario
può fare la differenza

Quando il lampadario <br />può fare la differenza
Per dare la giusta luce alla propria casa ogni dettaglio è importante: le tendenze guardano a forma, materiale e originalità

Quando il lampadario
può fare la differenza

Per dare la giusta luce alla propria casa ogni dettaglio è importante: le tendenze guardano a forma, materiale e originalità

Spesso, quando si arreda la propria casa, si perdono di vista dettagli importanti, capaci di dare all’ambiente uno stile definito e aggiungere un pizzico di personalità all’insieme. È il caso del lampadario che, se da un lato può non essere l’acquisto primario in fase di trasloco, dall’altro rappresenta quell’accessorio in grado di regalare un valore aggiunto ad ogni salotto, camera o ingresso.

Ovviamente non va mai dimenticata la sua funzione principale, ovvero quella di garantire la corretta illuminazione: proprio per questo è necessario scegliere il lampadario in linea con le esigenze dell’ambiente in termini di potenzialità e grandezza, andando poi alla ricerca del design più in linea con gli arredi presenti in casa.

Anche le dimensioni della stanza hanno la loro importanza nella scelta: uno spazio dalle superfici importanti, infatti, si presta a lampadari di grandi dimensioni e stravaganti, che devono in ogni caso rispettare il cromatismo utilizzato negli arredi. L’ambiente deve risultare impeccabile, qualsiasi sia lo stile predominante, per questo il lampadario deve sposarsi nel design con gli altri elementi presenti.

Le stanze piccole si adattano a strutture più semplici: forme troppo particolari rischiano di appesantire l’ambiente e danno un’immagine trascurata all’insieme. Semplicità ed eleganza sono anche le parole chiave delle ultime tendenze del settore, che vedono protagonisti i colori più tenui, come rosa, sabbia, grigio e verde pastello. Anche le tonalità crema e beige sono molto apprezzate, in particolare se abbinate ad un materiale fra i più amati del momento: il vetro.

Se infatti il metallo si conferma un grande classico, la moda arredo 2020 fa del vetro sfumato un vero punto di forza nell’illuminazione, perché esalta i colori più caldi e, nello stesso tempo, dona grande eleganza alle tinte fredde o neutre. I due materiali possono essere abbinati, così come il vetro e il legno o la ceramica che, anche se usati in misura minore, non perdono il loro fascino.

Le forme sono lineari e pulite, con l’aggiunta di curve che le rendono più contemporanee. Lo stesso vale anche per i lampadari non appesi, installati sulle pareti. Le classiche plafoniere, infatti, se curate nei dettagli e nel posizionamento, possono trasformarsi in una fonte di illuminazione di grande effetto, magari accostando modelli grandi e piccoli e creando una struttura luminosa davvero originale. Via libera al minimalismo, quindi, senza tuttavia perdere di vista la regola principale: arredare casa è una questione di divertimento e personalità, prima che di design e moda.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1