Come fare

Ricaldare la casa
in modo sostenibile

Ricaldare la casa <br />in modo sostenibile
Alcuni escamotage che permettono di evitare gli sprechi e ridurre i consumi energetici in bolletta

Ricaldare la casa
in modo sostenibile

Alcuni escamotage che permettono di evitare gli sprechi e ridurre i consumi energetici in bolletta

Con il crescere della sensibilità della popolazione verso l’ambiente, anche la tematica dell’efficientamento energetico è tornata di moda, insieme a sistemi di riscaldamento domestico e tecnologie che permettono di ottimizzare i consumi per abbattere i costi e, soprattutto, limitare le emissioni. Il riscaldamento è infatti uno dei fattori che incide maggiormente sull’inquinamento atmosferico, tuttavia esistono degli accorgimenti che permettono di ridurre questo impatto, garantendo allo stesso tempo grossi vantaggi ai consumatori.

L’ideale per efficientare i sistemi di riscaldamento sarebbe fare un check-up periodico sullo stato di salute della casa, ma anche alcuni piccoli interventi possono fare la differenza. Schermare le finestre durante la notte per evitare che la temperatura si abbassi al punto da azionare la caldaia è uno dei metodi più efficienti, ma anche inserire dei pannelli riflettenti tra le serpentine (o i termosifoni) e il muro consente di recuperare energia evitando che il calore venga assorbito dalle pareti. Le bollette, inoltre, possono subire l’influenza di abitudini scorrette come quella di coprire i radiatori o i caloriferi con tende o mobili che schermano il tepore emanato dagli apparecchi riscaldanti. Con l’arrivo del grande freddo, queste regole possono davvero determinare un risparmio rilevante sulla bolletta del gas per moltissime di famiglie, oltre che tutelare il pianeta limitando le emissioni.

Tutti i consigli

La prima regola in fatto di sicurezza, risparmio e salvaguardia ambientale, come detto, è eseguire una manutenzione costante degli impianti di riscaldamento: un impianto, infatti, consuma e inquina meno quando è pulito, regolato in modo corretto e liberato dalle incrostazioni di calcare che si formano periodicamente. Un motivo ulteriore per eseguire questa pulizia è che, in alcuni casi, per chi non effettua la manutenzione sono previste delle sanzioni. Tra le altre indicazioni c’è quella di mantenere una temperatura casalinga ragionevole, creando un ambiente confortevole senza esagerare con la gradazione: 19 gradi, spesso, sono più che sufficienti. Anche degli orari sballati di accensione del riscaldamento possono determinare un consumo eccessivo. Infine, per ottenere il massimo dal proprio impianto si può fare ricorso alla tecnologia, dotandosi di centraline di regolazione automatica, cronotermostati, sensori di presenza e regolatori elettronici che possono essere gestiti anche a distanza, tramite smartphone.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1