Il dilemma

Scegliere il letto singolo:
la privacy è preziosa

Scegliere il letto singolo: <br />la privacy è preziosa
La soluzione concretizza un’intimità da vivere tutta per sé e potrebbe essere un’alternativa anche per le coppie

Scegliere il letto singolo:
la privacy è preziosa

La soluzione concretizza un’intimità da vivere tutta per sé e potrebbe essere un’alternativa anche per le coppie

Le discussioni sul letto singolo cominciano fin da bambini. Alcuni genitori, per esempio, sono convinti che introdurre nella cameretta dei figli il cosiddetto lettino montessoriano sia giusto e istruttivo. Le caratteristiche fondamentali di una soluzione di questo tipo sono il suo essere rigorosamente ad una piazza e la sua minima altezza da terra che permette al piccolo di salire e scendere in completa autonomia.

Il dilemma riguarda anche la vita adulta. Il motivo della scelta di un singolo piuttosto che di una soluzione a più di una piazza è di natura principalmente psicologica. Mentre un letto matrimoniale, come suggerisce il nome, è sinonimo di condivisione e di una vita tendenzialmente a due, quello a un posto concretizza un’intimità da vivere tutta per sé, buona anche per la coppia. Anche perché è in assenza di compagnia che la qualità del sonno si eleva davvero, dando la possibilità sia al corpo che allo spirito di ricaricare profondamente le batterie.

Nella zona notte di qualunque casa il letto è l’arredo che regna indiscusso da secoli. E se in passato incarnava solo l’idea della sosta finale della giornata lavorativa, nell’attuale immaginario collettivo vale molto di più, coniugando contemporaneamente la postazione dedita alla lettura di un buon romanzo, il punto d’appoggio da cui guardare il film o la serie tv preferita, nonché l’alcova sentimentale dove condividere tempo e spazio con il proprio partner.

Proprio in quanto singolo, il letto ad una sola piazza può essere posizionato in una nicchia silenziosa e lontana da una fonte luminosa troppo invasiva. A volte è utile anche averne uno con le rotelle quando le necessità del momento richiedono dinamismo e mobilità. Poter spostare un posto letto a seconda dell’utilizzo anche inatteso che se ne vuole fare, per esempio quando un amico chiede ospitalità all’improvviso, è sempre importante al fine di mantenere il più ampio ventaglio di possibilità aperte.

Esistono poi i letti singoli a scomparsa, paradigma dell’ottimizzazione degli spazi sopratutto in monolocali e bilocali troppo piccoli per ospitare un matrimoniale, anche fosse alla francese. In questo caso, un comodo spazio letto può essere nascosto anche in sala lontano dagli occhi di tutti, a meno che la visita non si prolunghi oltre il previsto...

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1