Il vademecum

Sei errori da non fare
quando si arreda casa

Sei errori da non fare <br />quando si arreda casa
Quando si decide di non spendere troppo nell’allestimento della propria casa, può essere difficile rispettare le regole del design

Sei errori da non fare
quando si arreda casa

Quando si decide di non spendere troppo nell’allestimento della propria casa, può essere difficile rispettare le regole del design

Per allestire un locale con gusto e originalità non servono grandi fondi, basta seguire qualche semplice regola. Tuttavia, spesso è più facile tenere a mente gli errori da non commettere piuttosto che tutte le piccolezze estetiche legate al mondo dell’arredamento. Ecco quindi sei consigli utili per non prendere un abbaglio nel momento in cui si decide di ripensare agli spazi della propria dimora.

Innanzitutto, il primo errore che molti commettono è di non dare la stessa importanza a mobili e accessori. Questi ultimi vengono spesso presi con poca cura e attenzione. In realtà, un vaso o un tappeto sbagliato possono rovinare totalmente l’aspetto di una stanza. La regola d’oro è quindi non acquistare un oggetto solo perché piace esteticamente, ma ricordarsi sempre di sceglierlo in base al colore e allo stile della casa. Insomma, è una pessima idea comprare un cuscino rosso se il salotto è arredato secondo i toni del blu.

Il secondo sbaglio riguarda i quadri, un complemento d’arredo molto amato ma spesso utilizzato male. Infatti, in quasi tutte le case i quadri sono appesi troppo in alto, quando andrebbero collocati a circa 160 centimetri da terra per ottenere un buon effetto ottico. Osservando le riviste del settore, ci si potrà accorgere che la bellezza di un dipinto o di una fotografia dipende dalla disposizione che si sceglie all’interno della stanza. Conviene raggruppare questi oggetti su di un’unica parete, utilizzando un filo logico conduttore (ad esempio, il materiale utilizzato per le cornici).

L’utilizzo corretto dei colori è difficile da acquisire se non si hanno conoscenze di design. Ci sono delle regole molto chiare che indicano come abbinare perfettamente i toni delle pareti con il mobilio. Il trucco è non scegliere una sola nuance, ma tre colorazioni da usare in combinazione. Due saranno neutre, mentre con la terza si potrà osare di più, per creare dei dettagli raffinati all’interno della stanza.

Il quarto errore da non fare è non decidere diversi stili per la stessa casa. Non è mai piacevole entrare in un appartamento e vedere una sala da pranzo country, un bagno moderno e una camera da letto orientaleggiante. Scelta una tendenza, tutto l’arredamento dell’appartamento deve seguire lo stesso principio estetico.

Un’altra difficoltà, quando si allestisce una casa, è rappresentata dalla scelta dell’illuminazione. Il problema, in questo caso, è riuscire ad unire praticità e bellezza estetica in un solo oggetto. Avere una buona luce artificiale è fondamentale per lavorare, studiare e godersi momenti di relax nella propria abitazione. L’illuminazione può anche cambiare totalmente l’aspetto di una stanza, conferendole un tono raffinato ed elegante. Per questo motivo, bisogna scegliere con grande cura la posizione delle lampade, oltre che il loro stile e materiale.

L’ultimo errore da evitare riguarda la sala da pranzo. In molti scelgono un tavolo e comprano le sedie separatamente. Se non si ha un buon occhio in fatto di estetica, bisogna assolutamente evitare di procedere in questo modo. Le linee e i materiali saranno impossibili da replicare e l’effetto confusione sarà garantito. Meglio optare per un piano d’appoggio e una seduta già combinati, preferibilmente pratici e comodi da utilizzare. Questo è importante specialmente nelle case più piccole, in cui spesso si utilizza il tavolo da pranzo anche per lavorare o studiare.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1