Sicurezza

Sonni tranquilli
nella casa-fortezza

Sonni tranquilli <br />nella casa-fortezza
L’installazione di inferriate aumenta il livello di sicurezza e con i nuovi modelli non pregiudica nemmeno più il design dell’abitazione

Sonni tranquilli
nella casa-fortezza

L’installazione di inferriate aumenta il livello di sicurezza e con i nuovi modelli non pregiudica nemmeno più il design dell’abitazione

La tecnologia, attraverso la domotica, ha fatto passi da gigante negli ultimi anni, ma è altrettanto vero che in certi contesti è fondamentale dotare la propria abitazione di elementi che impediscano l’accesso ad eventuali malintenzionati. Dal portoncino blindato alle serrature di ultima generazione, passando per le telecamere Wi-Fi, l’intero immobile può essere trasformato in una vera e propria cassaforte.

Volendo stilare una classifica dei possibili punti deboli di un’abitazione, finestre, lucernari e porte-finestre vanno posizionati tra i primi posti. Addirittura certe statistiche indicano che oltre il 70% delle effrazioni coinvolga i serramenti. Può capitare però che anche prodotti con la più alta classe anti-effrazione possano essere messi a dura prova da esperti furfanti. Per questo sarebbe opportuno valutare l’installazione di inferriate.

Esistono imprese specializzate nella costruzione e nel montaggio di barriere per porte e finestre: in linea di massima sono costituite da una struttura metallica, generalmente in ferro o acciaio, saldata a un’intelaiatura o avvitata alla muratura. A meno che non si voglia una saracinesca, sarebbe un errore pensare che le inferriate compromettano in ogni caso il design dell’immobile e che al contempo facciano scattare un senso di claustrofobia negli occupanti della casa. Esistono modelli in cui l’impatto visivo è contenuto, in particolare quelli «a scomparsa» o scorrevoli. Ovviamente non si può prescindere dal loro scopo. Per questo il sistema di inferriate deve essere il più robusto possibile, in grado di scoraggiare qualunque assalto furtivo.

Il parametro per giudicare la validità di un’inferriata, è quello già citato della classe anti-effrazione. Ciò indica capacità di resistenza in un certo periodo di tempo facendo fronte anche all’attacco con attrezzi e utensili. Le classi anti-effrazione variano da 1 a 6 a seconda dei test superati durante una simulazione di scasso. Al primo livello, si contemplano calci e spallate, nel secondo si introduce l’utilizzo di pinze e seghetti e così via fino alla classe 6, assegnata al modello in grado di resistere anche a trapani molto potenti. È bene precisare, comunque, che per dormire sonni tranquilli, su finestre e porte non è necessaria l’installazione di inferriate di massima sicurezza. Solitamente in ambito residenziale è sufficiente un modello classe 4 abbinato a un sistema antifurto con allarme e sirena. In effetti inferriate di classe 5 e 6 vengono installate solo in immobili come banche e caveau.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1