Lo spazio

Trasforma la taverna
in una sala giochi

Trasforma la taverna <br />in una sala giochi
Qualche spunto simpatico e alternativo per arredare il seminterrato o la stanza libera e divertirsi in compagnia

Trasforma la taverna
in una sala giochi

Qualche spunto simpatico e alternativo per arredare il seminterrato o la stanza libera e divertirsi in compagnia

Se si svolgesse un sondaggio di un campione rappresentativo della popolazione sulle caratteristiche della casa ideale non sarebbe strano trovare, tra le risposte, la sala hobby. Uno spazio dove scatenare le proprie passioni e dove passare momenti spensierati con familiari e amici. Ed è anche più facile se nella propria abitazione si dispone di un seminterrato, di una taverna non ancora occupata o di una semplice stanza vuota.

Esistono molte opzioni per creare il luogo adatto al tempo libero. Molte persone sfruttano male gli spazi o semplicemente posseggono troppe cose, e così gli ambienti si riempiono di scatole, scatoloni, armadi e soprammobili, faldoni e chi più ne ha... La sala hobby o giochi deve invece essere ordinata ma allo stesso tempo divertente, in grado di ispirare relax e ore liete.

Il caposaldo è ovviamente il divano: vero e proprio totem attorno al quale si svolge la socialità. Poi un televisore e un impianto audio adeguato e il gioco è fatto. Giusto? Sbagliato. Sono tante le opzioni e con un budget adeguato la sala diventa di colpo il Paese dei balocchi.

Se lo spazio lo consente, le attrazioni migliori sono quelle più antiche: biliardo e tavolo da ping pong. Con quest’ultimo, in particolare, si abbina l’attività fisica al divertimento e si migliorano le proprie abilità con racchette e palline. Concentrazione ed esperienza invece hanno un ruolo estremamente rilevante nel biliardo. Un buon tavolo necessita però di molto spazio, compreso quello di «manovra» della stecca. Il vantaggio è che ci si può cimentare anche da soli. Diversa è la questione del biliardino, o calcetto/calcio-balilla, dove per divertirsi davvero servono almeno quattro persone. Ne esistono comunque di tutte le taglie e i modelli meno ingombranti possono essere riposti in un angolo.

Ancor più tradizionale è l’area freccette. In questo caso è consigliabile creare un pannello su cui posizionare il bersaglio, ma esistono soluzioni complete che prevedono un mobile ad ante apribili per custodire tutto il necessario e addirittura modelli elettronici.

In una sala giochi non può mancare un tavolo verde per giocare a carte, tanto meglio se prevede uno spazio per i «gettoni» di ciascun concorrente. Allo stesso tavolo (meglio se poligonale, da sei lati o più) ci si può dedicare ai giochi da tavolo.

Divano, tv, impianto audio, biliardo o ping pong, freccette e carte. Cosa manca? Il tocco finale è quello del minibar con bicchieri e bevande, una macchina per il caffè e lo spazio tisane, ma la svolta la darebbero un videogioco cabinato o un flipper, veri e propri pezzi di modernariato.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1