L’idea

Un tocco esotico
e l’arredo è trendy

Un tocco esotico <br />e l’arredo è trendy
Il primo tratto distintivo è il colore

Un tocco esotico
e l’arredo è trendy

Il primo tratto distintivo è il colore

Stanchi dei classici elementi d’arredo per la casa? Lo stile esotico potrebbe essere la svolta che fa al caso vostro. Colore, unicità e stravaganza sono le parole chiave di questa tendenza sempre più diffusa, che utilizza elementi esotici per ravvivare le stanze della casa. Tra le declinazioni più apprezzate nell’ultimo periodo spiccano, certamente, quella indiana, cinese, marocchina e giapponese.

Colore protagonista

Il primo tratto distintivo della filosofia etnica è il colore. Un dettaglio che – sulle pareti, nei tappeti o persino negli oggetti più piccoli – è in grado di trasformare ogni angolo. A differenza dello stile occidentale, che tende a privilegiare il bianco e i colori tenui, qui dominano l’arancio, il rosso, l’ocra e varie tonalità di marrone. Per quanto riguarda gli accessori, poi, è possibile sceglierli con grande libertà, purché manifestino uniformità, per lo meno nella cultura d’ispirazione.

Lo stile cinese

Se si opta per lo stile cinese, ad esempio, gli oggetti tenderanno ad essere ricchi di ricami. Fiori, farfalle, foglie e figure mitologiche dominano vasi e quadri, ma non solo. In molti, ad esempio, installano sul muro anche la carta da parati, impreziosita con ideogrammi e disegni.

Raffinatezza indiana

Chi privilegia lo stile indiano, invece, acquista mobili e accessori di giunco, rattam, bambù e teak. La seta è un altro materiale di riferimento, con colori sgargianti come l’arancione e il rosso. Anche un bel porta incensi contribuirà a creare un ambiente esclusivo.

I tessuti del Marocco

Elegante e innovativo, lo stile marocchino sta vivendo un momento di grande fortuna. Blu, rosso ruggine, bianco, verde e giallo sono le tinte imprescindibili, insieme ad una serie di dettagli esclusivi. Tessuti ricamati con fantasie floreali ed elementi argentati o dorati possono adornare un letto in legno ma anche dei cuscini da sistemare a terra, magari vicino a un tavolino intagliato.

Il «Wabi-sabi» del Giappone

Il «Wabi-sabi» è un principio estetico fondante della cultura nipponica. Evoca una bellezza austera, votata all’essenzialità. Colori tenui, linee minimali e figure geometriche danno vita a un arredamento rilassante e zen.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Casa
  • 1