Attenti all’autogoal sui “giudici stranieri”

Attenti all’autogoal sui “giudici stranieri”

Attenti all’autogoal sui “giudici stranieri”

Di Giovanni Barone Adesi – Il mese prossimo voteremo sul primato delle norme costituzionali sui trattati internazionali sottoscritti dalla Svizzera. In pratica, ogni volta che sia approvata una nuova norma costituzionale, i trattati internazionali che siano in conflitto con la nuova norma andranno rinegoziati e, qualora non sia possibile trovare una soluzione, abbandonati. A prima vista la norma in votazione sembra una proposta ragionevole, ma in realtà questa norma crea molta confusione in Svizzera e, se copiata da altri Paesi, potrebbe condurre a instabilità molto dannose per noi. La confusione deriva dal fatto che spesso il popolo è chiamato a votare su progetti di norme costituzionali d'indirizzo, ai quali solo dopo le votazioni fanno seguito regole precise d'attuazione. Difficile divinare,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti CdT
  • 1