Da quella sera mai più funghi

IL COMMENTO DI EMANUELE GAGLIARDI

Da quella sera mai più funghi

Da quella sera mai più funghi

di EMANUELE GAGLIARDI - Fine estate, tempo di autunno, tempo di funghi: che piacciono, crudi o cotti, e che deliziano pranzi e cene di buongustai e no. Chi li acquista deve pensar solo a cucinarli a dovere (e non è cosa da poco) e quindi a metterli in tavola. Altro discorso deve essere fatto quando chi ha la passione di cercar funghi parte e si dirige, spesso al sorgere del sole, verso i suoi territori, quelle zone (magari lontane) in cui è sicuro di raccogliere esemplari da mostrare (prima di gustarli) ad amici e congiunti; oppure da celebrare durante ritrovi e discussioni con altri appassionati (sempre che nel loro feudo non sia già passato un altro conoscitore della zona a far piazza pulita). Ogni anno, purtroppo, la cronaca segnala incidenti, brutte cadute che vedono protagonisti, tra l'altro,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti CdT
  • 1