Il duello e le mosse ad effetto

L'EDITORIALE DI GIANNI RIGHINETTI

Il duello e le mosse ad effetto

Il duello e le mosse ad effetto

di GIANNI RIGHINETTI - Da una parte c'è chi difende, dall'altra chi attacca. Una frase che, a prima vista, sembra adatta alla descrizione della fase di una partita. E invece queste parole racchiudono l'essenza della domenica di campagna elettorale vissuta ieri, un clima che ci accompagnerà fino al mezzogiorno di domenica 7 aprile 2019, quando chiuderanno i seggi e non resterà che contare le schede per capire chi avrà vinto e chi avrà perso. A dare vita a un duello a distanza sono stati il PLR riunito a congresso a Locarno e il PS che ha convocato delegati e simpatizzanti ad Arbedo. La sfida è lanciata ormai dal 23 settembre quando i ticinesi hanno affossato la riforma di Manuele Bertoli «La scuola che verrà» e il presidente dei liberali radicali Bixio Caprara non ha esitato un istante a mostrare...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti CdT
  • 1