In campagna c’è chi spara e chi trema

L'EDITORIALE DI GIANNI RIGHINETTI

In campagna c’è chi spara e chi trema

In campagna c’è chi spara e chi trema

di GIANNI RIGHINETTI - Il complesso e talvolta astioso processo che porta alla formazione delle liste elettorali ha conosciuto negli ultimi giorni qualche sussulto e alla fine della settimana vedrà due dei quattro partiti di Governo ufficializzare i rispettivi quintetti. Si tratta di PLR e PS che terranno i rispettivi congressi domenica. Nel PPD le cose sono invece un poco più complicate. I rimbrotti suscitati dalla proposta avanzata dalla Commissione cerca coordinata da Marco Passalia sembrano parzialmente assorbiti, più per un poco rallegrante caso che per nobili o strategici motivi. L'uscita di scena di un pezzo da novanta come Giovanni Jelmini, che ha rinunciato a dare battaglia per entrare in lista a causa di motivi di salute, ha semplificato il compito alla Direttiva che difficilmente...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti CdT
  • 1