La battaglia per i diritti d’autore

L'EDITORIALE DI FERRUCCIO DE BORTOLI

La battaglia per i diritti d’autore

La battaglia per i diritti d’autore

di FERRUCCIO DE BORTOLI - Sabato scorso a Cernobbio, al workshop Ambrosetti, un brillante Bruno Le Maire, ministro francese dell'economia, ha detto una semplice verità. Si può essere anche radicalmente contrari all'Unione europea (e le ragioni non mancano) ma se non ci fosse, se ognuno andasse per proprio conto, sarebbe pensabile che un singolo Paese, anche il più forte, potesse imporre qualcosa a Facebook, Google, Amazon e Microsoft? A chi capitalizza in Borsa più del Prodotto interno lordo annuo di un Paese di media grandezza? Non ci riesce Trump, figurarsi gli altri. Se qualche regola alla Rete è stata messa – a tutela della privacy, della proprietà dei dati personali – lo si deve all'Unione europea e soprattutto al suo contestato Parlamento. Il commissario alla concorrenza Margreth Vestager...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti CdT
  • 1