La telenovela prima o poi doveva finire

Il commento di Marcello Pelizzari

La telenovela prima o poi doveva finire

La telenovela prima o poi doveva finire

di MARCELLO PELIZZARI - Due a due. Palla al centro. L'assemblea ordinaria del Team Ticino ha prodotto il risultato scontato. Ovvero l'impasse politica: Lugano e Chiasso da una parte, Bellinzona e Federazione ticinese di calcio dall'altra. Non è stato possibile neppure nominare il presidente del giorno e dare avvio ai lavori tanto erano distanti persone e posizioni.Dunque, che si fa? Niente. O meglio, ad oggi il partenariato – che raggruppa i migliori giovani calciatori fra i 15 e i 18 anni – è ingovernabile. Si sapeva, in fondo. La convivenza è sempre stata complicata in tutti questi anni. Negli ultimi mesi tuttavia la vicenda ha assunto i toni della telenovela fra lotte senza quartiere, manovre nascoste, dichiarazioni roboanti a mezzo stampa, minacce di denuncia e disimpegno. Un teatrino tipicamente...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti CdT
  • 1