Melania, sei tu?

IL TOC TOC DI PARIDE PELLI

Melania, sei tu?
Donald Trump con la moglie Melania. Ma sarà lei?

Melania, sei tu?

Donald Trump con la moglie Melania. Ma sarà lei?

di PARIDE PELLI - Occhiali oversize, messa in piega talmente vaporosa da ombreggiare metà volto e un naso ritoccato quasi quanto quello di Mickey Rourke, che ha ammesso di esserselo fatto «riaggiustare» per la sesta volta (la perfezione la raggiungerà, probabilmente, al nono tentativo e mezzo). Insomma, la mise giusta di chi vuole nascondere qualcosa, passare per un'altra, circuire i teleobiettivi dei reporter. È giallo intorno a Melania, la moglie di Trump, un giallo che fa ottimo pendant mediatico con la zazzera ocra del consorte piuttosto âgé. Ebbene sì, pare che la donna al fianco di The Donald non sia (sempre) la vera First Lady, bensì una sosia. Segni particolari: imbronciata più del solito (e ce ne vuole), lievemente ingobbita, avvolta in un lungo impermeabile che potrebbe servire a nascondere qualche differenza fisica con la Melania originale. Dettagli che hanno scatenato per una settimana i leoni da tastiera. John le Carré ci andrebbe a nozze, i complottisti pure, e infatti sono già volate accuse dal web (e da dove, sennò?) al presidente.

Forse non si arriverà all'impeachment, ma il caso è gustoso, soprattutto per noi che – ingenui – pensavamo che queste «sostituzioni» fossero esclusiva degli uomini politici più potenti e dei dittatori più sanguinari, per tutelarsi da attentati in cui invece rimarrebbero uccise controfigure lautamente pagate (sono i rischi del mestiere, un po' come l'assaggiatore privato di Napoleone Bonaparte, che infilava per primo cucchiai e forchette nei piatti ed era a rischio avvelenamento, antesignano del Cannavacciuolo di «Cucine da incubo»). Ad ogni modo, alcuni osservatori hanno raccontato di come Trump, parlando dell'uragano a Porto Rico davanti ai giornalisti, abbia messo troppa convinzione nella frase: «Mia moglie, che come vedete è qui al mio fianco...».

Come a voler fugare ogni dubbio. Forse in quel momento la vera Melania si stava asciugando i capelli nell'attico supercafonal di New York o forse ognuno di noi, fosse sposato a un consorte con l'accesso ai codici nucleari, si inventerebbe un sosia e lo manderebbe in prima linea. Oppure, leggendo la vicenda dalla parte di Trump, è probabile che il presidente voglia solo riposarsi dalla vera First Lady. Per la serie, sarà imbronciata pure questa, ma almeno non è mia moglie.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti CdT
  • 1