Ventisei cantoni Moreno Bernasconi

Abbaglio sul nucleare

Leggi la rubrica di Moreno Bernasconi

Image

È durata solo un giorno la chiusura della centrale nucleare di Gösgen. Tiriamo un respiro di sollievo. Da un lato perché si è potuto constatare che i sistemi di sicurezza e controllo preventivo di eventuali guasti funzionano perfettamente. Dall’altro perché - mentre alla vigilia dell’inverno plana il fantasma della penuria energetica - non possiamo assolutamente permetterci che gli impianti nucleari siano disconnessi dalla rete di produzione elettrica del Paese. Attualmente si sta facendo sentire pesantemente la disconnessione della centrale di Leibstadt che da maggio è chiusa per lavori di manutenzione. Di tutti gli impianti nucleari svizzeri, Leibstadt - in funzione dal 1984 - è infatti il più potente: ha 1.220 megawatt di potenza (Gösgen è il secondo per importanza, con 1.010 megawatt ;...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1