Il commento Carlo Silini

Arriva il sovranismo psichico

Stiamo entrando nell’era dei singoli (ma non sono i «single»)

Image

Occhio alla “società dei singoli” (che non è quella dei “single”). Ce ne parla, sul CorrierePiù, la filosofa Francesca Rigotti, che la spiega come un fenomeno “per il quale un numero sempre maggiore di persone (...) non si aspetta più il generale ma sempre lo speciale (...). Essere individui non basta più. Ognuno è singolo (anche se è sposato o convive, ndr) e dunque originale e speciale, alla ricerca delle felicità su misura, personalizzata e non personale”. Suona bene, anche perché “ogni singolo realizza un’opera d’arte unica e irripetibile: la propria vita”. Come? In mille modi diversi: per esempio nella personalizzazione dei curricula scolastici, forgiati su misura per il “genio” specifico di ogni nostro figlio, per cui la scuola deve piegarsi alla singolarità dell’allievo e non il contrario....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1