Dopodomani Patrizia Pesenti

Artisti digitali

La rubrica di Patrizia Pesenti

Image

La bolla speculativa più bizzarra è stata una delle prime. Nel 1536 ad Amsterdam un bulbo di tulipano costava l’equivalente di una grande casa in centro. È scoppiata con conseguenze drammatiche. In quegli anni imperversava nei paesi Bassi un’epidemia di peste. In questi mesi di COVID - ma forse è una coincidenza - si sta creando una bolla altrettanto stravagante: i non-fungible token o NFT. Si tratta di un certificato registrato sulla blockchain che attesta l’autenticità di una immagine o di un video. Per esempio un meme (video virale) di un gattino volante è stato venduto per più di mezzo milione di dollari. Il primo messaggio del CEO di Twitter è andato per 2,9 mio di dollari. Un giornalista del NYT ha voluto capire come funziona il mercato dei non-fungible token e ha messo in vendita un...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1