Cultura Matteo Airaghi

Assassinio (del buonsenso) nella cattedrale

L’editoriale di Matteo Airaghi

Image

Certo poter commentare a bocce ferme, o meglio in questo caso specifico a ceneri intiepidite, è sicuramente un vantaggio. I contorni dei fatti sono più chiari, l’emotività non offusca i ragionamenti, le conseguenze morali e materiali si rivelano nelle loro prospettive reali. Dimensioni che, diciamolo subito a scanso di equivoci, sono terribili perché l’incendio della cattedrale...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1